QR code per la pagina originale

Paramount compra ScreenLife

Il famoso studio cinematografico ha da poco acquisito ScreenLife, società specializzata nella creazione di giochi di società in DVD e nell'intrattenimento multimediale. Paramount confida così di recuperare terreno nell'entertainment digitale

,

Tempo di prime acquisizioni per Paramount Pictures nel dinamico, e sempre in fermento, settore dei giochi a video. La famosa casa cinematografica controllata dal colosso Viacom ha da poco ufficializzato l’acquisizione di ScreenLife, società specializzata nella creazione di giochi multimediali e divenuta famosa con il fortunato gioco di società in DVD “Scene It?”. Come spesso avviene in queste occasioni, nessuno dei due soggetti ha diffuso alcuna informazione sull’entità dell’accordo, stimato comunque in una cifra che si aggira intorno ai 100 milioni di dollari.

Stando alle prime informazioni trapelate dagli ambienti della Paramount, l’appena acquisita ScreenLife continuerà ad operare come una società separata e autonoma, ma dovrà fare riferimento al settore Digital Entertainment della storica casa cinematografica. Nata nel 2002, ScreenLife ha trovato la propria fortuna principalmente nella produzione di giochi di società in DVD, con quiz basati sulla storia del cinema e della cultura pop. In meno di sei anni, la società è riuscita a vendere circa 15 milioni di copie dei suoi giochi grazie alle numerose piattaforme supportate (console, pc, lettori DVD e anche telefoni cellulari grazie a un accordo con Namco Games).

Con questa nuova acquisizione Parmount Pictures cerca di svecchiare la propria immagine, con la speranza di recuperare almeno in parte il terreno perduto nei confronti delle altre grandi major, da più tempo attente nel creare un “contorno” di intrattenimento digitale alle loro produzioni cinematografiche. «L’acquisizione di ScreenLife porta a un nuovo stadio la strategia multipiattaforma di Paramount Digital Entertainment e ci permetterà di creare nuovi contenuti digitali interattivi, divertenti e facilmente accessibile da parte del pubblico» ha dichiarato Thomas Lesinski, presidente del settore Digital Entertainment della famosa casa cinematografica.

Grazie all’esperienza degli sviluppatori e degli autori dei giochi di ScreenLife, Paramount potrà sviluppare nuove strategie di marketing – specialmente online – tese non solo a promuovere le proprie pellicole, ma anche a creare nuove opportunità di intrattenimento sulla scia del successo dei suoi film. Una tecnica ormai adottata da buona parte degli studi cinematografici americani, sempre più interessati a fornire agli spettatori più occasioni di svago oltre il grande schermo (dvd, videogame, musica, community online) e imperniate intorno alla medesima produzione.