QR code per la pagina originale

Google Street View a Roma

,

Ore 08:45 della mattina, Grande Raccordo Anulare, altezza Tiburtina, seconda carreggiata, media di circa 30 Km/h, noto alla mia destra una strana cosa che mi supera, sembra un auto ma è alta. Guardo e si tratta di una Opel Astra nera con sopra un tubo, alto circa un metro, e alla cima di tale prolungamento una semisfera trasparente che ospita qualche telecamera.

L’occhio mi va sulla fiancata dell’auto dove campeggia un marchio blu, rosso, giallo e verde, insieme a un omino giallo: ancora stordito dal sonno (mi sono alzato solo mezz’ora prima) realizzo che si tratta del logo di Google Street View; cerco al volo il telefonino per scattare una foto: lo trovo, lo apro, premo il tasto (mentre ormai la strada davanti a me è diventata un obiettivo secondario), cerco al volo di inquadrare ma l’auto gira sulla Tiburtina e non riesco a beccarla.

Nei restanti 15 minuti che mi separano dall’ufficio invio immediatamente un SMS a Giacomo Dotta (che in risposta mi chiede la foto) e finita la discussione con Giacomo, realizzo che mi sono fatto fuggire un’ottima occasione; a tornare indietro, magari, avrei tamponato quell’Opel Astra :D (così il titolo del post sarebbe stato: “Ho tamponato Google Street View a Roma” oppure “Ho fatto il CID a Google Street sul raccordo” o ancora “Se Google Street View arriva in ritardo è colpa mia”).

Scherzi a parte, rimane il fatto che Google Street View sta per sbarcare a Roma e che (se stavano scattando foto) sul raccordo, all’altezza Tiburtina, ci sarà la mia Clio (magra consolazione quest’ultima).