QR code per la pagina originale

Apple tra iPod e videogiochi

L'evento speciale di Apple porta una nuova generazione di coloratissimi iPod Nano, una versione riveduta e corretta dell'iPod Touch e il debutto dell'atteso iTunes 8. Unica nota di discontinuità con il passato sembra essere un sogno proibito: il gaming

,

«Prima di iniziare desidero fare un cenno a questa cosa: “Le notizie sulla mia morte sono fortemente esagerate». Steve Jobs ha scelto la via dell’autoironia per iniziare l’atteso evento speciale di ieri, martedì 9 settembre. Con una semplice battuta, mutuata da Mark Twain, e nessun particolare commento aggiuntivo, il CEO di Apple ha cercato di chiudere definitivamente le speculazioni sul suo stato di salute e sull’articolo erroneamente pubblicato da Bloomberg nel corso di agosto, un vero e proprio coccodrillo che annunciava la morte dell’amministratore delegato della società di Cupertino. Una mossa inevitabile quella di Jobs, dettata dalla necessità di rassicurare ancora una volta gli azionisti sulle sue condizioni di salute, allontanare gli spettri di una possibile imminente successione e focalizzare l’attenzione dei media sui nuovi prodotti concepiti per il redditizio settore dei riproduttori multimediali.

Come ha detto lo stesso Steve Jobs subito dopo la curiosa citazione sulla sua morte, «andiamo al vero argomento del nostro appuntamento: la musica». Nei circa 60 minuti del suo keynote, il CEO di Apple ha presentato numerose novità sia per quanto concerne gli iPod che iTunes, il cuore pulsante del sistema concepito da Cupertino per diffondere la musica in formato digitale, sui suoi dispositivi, in ogni angolo del globo. Ma chi si aspettava grandi rivoluzioni è rimasto probabilmente deluso: le novità si inseriscono infatti sulla scia delle strategie di marketing fino ad ora utilizzate, senza particolari stravolgimenti. Un progresso in piena continuità teso a consolidare ulteriormente le quote di mercato di Apple nel settore dei riproduttori mp3.

Dopo circa due anni di onorato servizio, la società di Cupertino ha infine deciso di chiudere l’esperienza della versione 7 di iTunes per presentare agli utenti una edizione sensibilmente rinnovata dell’ormai famoso dispositivo. Dotato di una veste grafica del tutto simile a quella del suo predecessore, il nuovo iTunes 8 presenta alcune interessanti novità concepite per rendere ancora più semplice e immediata la gestione dei propri brani musicali. Ai già conosciuti CoverFlow e alla visualizzazione tradizionale dell’elenco delle tracce musicali si aggiunge ora una nuova funzione che consente di visualizzare con un unico colpo d’occhio le copertine degli album caricati nella libreria. Tale elenco può anche essere visualizzato per artista: in questo caso iTunes provvede automaticamente a raggruppare le copertine dei diversi album di ogni singolo performer, visualizzabili con il movimento del cursore del mouse con un meccanismo analogo a quello già ampiamente sperimentato nell’ultima edizione di iPhoto.