CPU Godson-3: dalla Cina con furore

Per aumentare la diffusione dei PC tra la popolazione, ma sopratutto per rendersi indipendenti da Intel e AMD, l’Accademia Cinese delle Scienze sviluppa dal 2002 un’architettura di CPU chiamata Loongson.I processori basati su questa architettura, noti come Godson (o Dragon), sono prodotti in Cina in collaborazione con la ST Microelectronics a partire dal 2007.I primi

Per aumentare la diffusione dei PC tra la popolazione, ma sopratutto per rendersi indipendenti da Intel e AMD, l’Accademia Cinese delle Scienze sviluppa dal 2002 un’architettura di CPU chiamata Loongson.

I processori basati su questa architettura, noti come Godson (o Dragon), sono prodotti in Cina in collaborazione con la ST Microelectronics a partire dal 2007.

I primi dettagli forniti sulla terza versione del chip Godson-3 parlano di un’architettura quad-core realizzata con tecnologia produttiva a 65 nanometri, con frequenza di funzionamento compresa tra 1 e 1,2 GHz e supporto per memorie DDR2. In futuro è prevista anche una versione a otto core.

Godson-3 è un processore MIPS a 64 bit ma, a differenza dei predecessori Godson-1 e Godson-2, integra circa 200 istruzioni aggiuntive per simulare l’esecuzione di codice x86 e garantire quindi la compatibilità con le applicazioni più diffuse, compresi i sistemi operativi Microsoft.

Godson-3 possiede una velocità di esecuzione pari a circa l’80% di quella degli attuali chip x86, ma con una sostanziale differenza in termini di dissipazione termica: il consumo dichiarato è di soli 10 W .

Gli stessi progettisti hanno affermato di essere molto indietro rispetto agli altri chipmaker, ma che faranno di tutto per migliorare l’architettura e recuperare terreno.

Ti potrebbe interessare
Windows al para-brise
Web e Social

Windows al para-brise

Semplice e un poco spartana, l’Autobianchi A112 andava in crash solo in caso di una fatale distrazione o di una giornata alla guida particolarmente sfortunata. Windows 95, invece, era un poco più suscettibile e da buon rivoluzionario andava in crash quando meno te l’aspettavi.Nonostante l’A112 e Windows 95 abbiano fatto storia nei rispettivi campi, la