Proximity sensing in ambienti domotici

Con la sempre maggiore diffusione della tecnologia domotica, accompagnata dall’aumento del numero di periferiche di grande potenza e versatilità, capaci di integrarsi con un ambiente automatizzato, è naturale che molte ditte, proprio in campo domotico, cerchino di offrire interessanti funzionalità aggiuntive per rendere i propri prodotti maggiormente distinguibili ed appetibili.Tra le nuove tecnologie utilizzate, assume

Con la sempre maggiore diffusione della tecnologia domotica, accompagnata dall’aumento del numero di periferiche di grande potenza e versatilità, capaci di integrarsi con un ambiente automatizzato, è naturale che molte ditte, proprio in campo domotico, cerchino di offrire interessanti funzionalità aggiuntive per rendere i propri prodotti maggiormente distinguibili ed appetibili.

Tra le nuove tecnologie utilizzate, assume particolare rilievo quella di proximity sensing. Si tratta di un meccanismo semplice ma di grande utilità.

In sostanza, sfruttando il fatto che un campo elettrico risulta alterato dalla presenza di un oggetto o di un corpo nelle vicinanze (stesso principio alla base della costruzione di airbag), si può far sì che una lampadina o un dispositivo elettronico si accenda non appena, ad esempio, gli si avvicina un dito.

Si ottiene in questo modo, oltre ad un vantaggio in termini di comodità, anche un miglioramento dal punto di vista del consumo energetico. Si verifica infatti che il consumo medio di una periferica che sfrutta il principio di proximity sensing risulta minore in modo significativo rispetto a quello di un dispositivo tradizionale.

Ti potrebbe interessare
Twitter: 73,5 milioni di utenti a gennaio
Web e Social

Twitter: 73,5 milioni di utenti a gennaio

Se i numeri da soli bastano a dimostrare il successo di un’idea, di un prodotto o di un brand, per Twitter si può ben dire che il futuro si prospetta roseo e che il sito di microblogging si conferma come una della novità più riuscite e apprezzate del panorama del Web 2.0.

Il nome di iPod Touch
Apple

Il nome di iPod Touch

iPod Touch è più di quanto possa apparire a prima vista. Lo schermo multi-touch, il MacOSX, la connessione WiFi lo rendono estremamente versatile; la sua indipendenza dalle funzioni cellulari e la sua commercializzazione in tutto il mondo lo rendono ancora più interessante agli sviluppatori.Purtroppo anche iPod Touch è un sistema chiuso, ovvero non sono disponibili

Un GPS privato per la Russia?
Google

Un GPS privato per la Russia?

La rivalità tra Russia e America è nota a tutti, e ancora adesso sembra che lo stato russo voglia mettersi in competizione non solo con quello americano ma anche con l’Europa.L’idea è quella di realizzare un network GPS proprietario in grado di tener testa sia a quello oltreoceano che a quello europeo, il tutto utilizzando

Vista, non c’è alcun keygen
Software e App

Vista, non c’è alcun keygen

Nei giorni scorsi si è diffusa l’ipotesi di un keygen in grado di generare il codice utile all’accesso a Windows Vista. In verità questo hack produce semplicemente codici casuali, dunque non ha alcuna validità. Eppure il passaparola è stato imponente