QR code per la pagina originale

Sorprese positive da Texas Instruments

,

La società americana, che opera nel settore semiconduttori, Texas Instruments ha confermato le guidance per il terzo trimestre sia in termini di ricavi sia in termini di utile per azione.

Secondo quanto comunicato dalla società, la domanda nel settore cellulari si confermerà in linea con attese anche se alcuni produttori di cellulari rispetto ad altri guadagneranno quote di mercato.

Indicazioni che trovano conferma nel recente warning lanciato dalla rivale Nokia. Una situazione che potrebbe giocare a favore probabilmente di Samsung.

Il gigante dei chip per la telefonia ha presentato dopo la chiusura dei listini un aggiornamento infra-trimestrale che ha sorpreso positivamente il mercato.

Per il terzo trimestre dell’esercizio fiscale in corso, la società prevede ora di realizzare un fatturato compreso tra 3,33 e 3,47 miliardi di dollari, rispetto alla precedente forchetta racchiusa tra 3,26 e 3,56 miliardi.

La scommessa degli analisti si colloca nella parte alta del range, visto che gli operatori si attendono un giro d’affari pari a 3,4 miliardi di dollari.

Riviste anche le stime sull’utile per azione che dovrebbe attestarsi tra 0,42 e 0,46 dollari, mentre l’indicazione precedente parlava di un intervallo tra 0,41 e 0,47 dollari. In questo caso le previsioni della comunità finanziaria si collocano a metà strada a 0,44 dollari.

Molto positiva la reazione del mercato che accolto con favore l’aggiornamento diffuso in serata, facendo scattare una serie di acquisti in after-hours.

Texas Instruments, infatti, dopo aver chiuso la sessione regolare in flessione del 2,99% a 21,71 dollari, si riscatta nel circuito serale dove passa di mano a 22,92 dollari, in progresso del 5,57%.