QR code per la pagina originale

Digg investe sulla sua crescita

Digg si prepara ad investire 28,7 milioni di dollari al fine di espandere le proprie infrastrutture, sviluppare nuove funzionalità mirate a migliorare la fruibilità del portale e spingersi nel mercato internazionale

,

Digg, il popolare sito Web di social bookmarking, ha annunciato attraverso il suo blog l’intenzione di avviare una procedura di espansione senza precedenti. Grazie ad un investimento di circa 28,7 milioni di dollari, il portale intende espandere le proprie infrastrutture e sviluppare nuove funzionalità mirate a migliorare la fruibilità del portale da parte dei propri utenti. Successivamente, Digg cercherà di estendere i suoi confini, pubblicando i contenuti del portale anche anche in lingue diverse dall’inglese.

Secondo il CEO di Digg Jay Adelson, sono ancora molte le potenzialità del portale, che ad oggi incorpora solamente una piccola parte delle idee che fanno parte dell’immaginario collettivo del team. Diventa pertanto necessario portare avanti un’opera di espansione, ove le nuove funzionalità siano basate sul feedback degli utenti e mirate a migliorare l’esperienza di navigazione all’interno del portale; saranno infatti create nuove aree, categorie più ampie e aggiunti nuovi contenuti, garantendo al contempo una esplorazione più articolata. Naturalmente, tale processo di crescita necessiterà di nuove menti pensanti e di contributi tecnici, motivo per cui lo staff passerà presto dagli attuali 75 impiegati a 150.

Il 2009 vedrà il completamento dei lavori di ampliamento e l’inizio di un processo di internazionalizzazione dei contenuti. Secondo Adelson, il 40% degli attuali utenti del portale è internazionale e circa la metà di essi è di paesi ove si parla l’inglese come lingua. Obiettivo di Digg è quindi offrire i propri contenuti anche in altri linguaggi, concentrandosi inizialmente sui paesi dove vige la lingua inglese, offrendo comunque una esperienza specifica, e successivamente puntare anche ad altre zone del mondo.

Nonostante i sostanziosi investimenti, il team di Digg ha le spalle coperte da 30 milioni di visitatori unici al mese e dal transito di 16.000 news ogni giorno; «posso dire che siamo in condizioni favorevoli per le entrate», ha dichiarato Adelson in una intervista, «e grazie al particolare rapporto che abbiamo con gli utenti, siamo in grado di offrire un targeting molto più preciso di quanto possano fare gli altri social network e di generare CPS molto più ampi. I nostri guadagni negli ultimi anni sono praticamente triplicati».