QR code per la pagina originale

Alimentazione digitale per la scheda madre EVGA

,

In attesa delle nuove schede madri basate sul chipset Intel X58 per Core i7, continua la produzione di quelle basate sul chipset nForce 790i SLI rivolte alla fascia top del mercato.

La proposta di EVGA è rappresentata dalla scheda 790i SLI FTW Digital PWM dalle caratteristiche tecniche molto interessanti.

La sezione di alimentazione della CPU è normalmente individuabile dalla presenza di un numero variabile di condensatori posizionati intorno al socket. Nel caso della soluzione EVGA, i condensatori a stato solido sono meno visibili.

Ciò è dovuto all’implementazione di una circuiteria di alimentazione a 8 fasi completamente digitale (visibile nell’immagine), mediante l’adozione di una particolare tecnica di modulazione chiamata PWM (Pulse Width Modulation).

Questa tecnica permette di migliorare la gestione energetica dei circuiti, riducendo la potenza dissipata, oltre a garantire una tensione di alimentazione più stabile ed efficiente.

Come conseguenza si possono avere maggiori probabilità di successo in caso di overclocking, aumentate anche dalla presenza di induttori a nucleo di ferrite e dalla possibilità di controllare il Vdroop, cioè la riduzione del valore di tensione all’aumentare della frequenza.

Le specifiche tecniche sono le stesse della reference board di nVidia, con la presenza di tre connettori PCI Express 2.0 x16, supporto per memorie DDR3 fino a 2000 MHz e FSB fino a 1600 MHz. Maggiori dettagli sono reperibili sul sito del produttore.