Super Talent Luxio: USB drive con stile fino a 64GB

Super Talent Technology ha annunciato recentemente i suoi nuovi USB drive della linea Luxio, realizzati con particolare attenzione al lato estetico e con capacità da primato fino a 64GB.Il case esterno, delle dimensioni di 21x76x10 millimetri, è realizzato in materiale plastico ABS/PC con una lavorazione che lo rende lucido ed elegante ed è disponibile in

Super Talent Technology ha annunciato recentemente i suoi nuovi USB drive della linea Luxio, realizzati con particolare attenzione al lato estetico e con capacità da primato fino a 64GB.

Il case esterno, delle dimensioni di 21x76x10 millimetri, è realizzato in materiale plastico ABS/PC con una lavorazione che lo rende lucido ed elegante ed è disponibile in una finitura con venature di legno, oltre che nei classici colori nero e bianco.

Ma oltre all’aspetto esteriore c’è anche un importante lavoro sul fronte delle performance, con un transfer rate massimo di 30MB/sec, supportato però solo con lo standard USB 2.0, comune a tutti i tagli della serie Luxio, pari a 16, 32 e 64GB.

Nella lista delle caratteristiche tecniche si segnala il supporto alla crittografia dei dati direttamente in hardware tramite lo standard di codifica “AES-256”.

Per quanto riguarda la durabilità dei dati memorizzati, Super Talent rassicura gli utenti con una garanzia a vita vantando una ritenzione dei dati fino a 10 anni, durata accettabile se si pensa alla vita media di questi dispositivi prima di essere sostituiti per obsolescenza tecnologica.

La disponibilità dei nuovi Luxio è prevista a partire da questa settimana, con un prezzo al dettaglio intorno ai 149 dollari.

Ti potrebbe interessare
La giornata nera di Asustek
asus trimestrali

La giornata nera di Asustek

Giornata nera per Asustek alla Borsa di Taipei. La società, la cui fama è tornata a crescere in tutto il mondo grazie alla produzione, e al lancio, dei netbook Eee, ha infatti dovuto cedere in poche ore il 7% del valore dei propri titoli azionari, chiudendo in tal modo una giornata borsistica in cui i

No all’ONU: l’ICANN rimane ente privato
Web e Social

No all’ONU: l’ICANN rimane ente privato

Una indiretta avance delle UN e qualche rumor proveniente da paesi come Cina e Brasile avevano suggerito di offrire un appoggio istituzionale all’ICANN. Il partito dei ‘no’ ha però prevalso ed ora l’ICANN annuncia che rimarrà cosa privata.