Libertà d’ascolto con le cuffie wireless Asus Travelite HS-1000W

In un mercato dove l’evoluzione spinge sempre più su soluzioni senza fili, Asus presenta il suo nuovo headset Travelite HS-1000W dotato di connettività USB wireless, pensato per tutti coloro che fanno largo uso di applicazioni audio e non vogliono più sottostare alle limitazioni imposte dai cavi.Il primo punto di forza sta nelle design compatto e

In un mercato dove l’evoluzione spinge sempre più su soluzioni senza fili, Asus presenta il suo nuovo headset Travelite HS-1000W dotato di connettività USB wireless, pensato per tutti coloro che fanno largo uso di applicazioni audio e non vogliono più sottostare alle limitazioni imposte dai cavi.

Il primo punto di forza sta nelle design compatto e nel peso ridotto, che eleggono l’HS-1000W compagno ideale per chi ha elevate esigenze di mobilità senza doversi preoccuparsi di occupare troppo spazio nella borsa.

L’altro punto di forza dell’headset HS-1000W è l’immediata semplicità di utilizzo in ogni situazione: è infatti sufficiente connettere il dongle USB plug & play al sistema per poter ascoltare e comunicare fino a 15-20 metri di distanza dalla sorgente.

La caratteristica plug & play permette inoltre di risparmiare tutto il tempo che si perde solitamente per cercare e installare i driver, mentre i pulsanti integrati nelle cuffie con le funzioni Press-n-Pick e Press-n-Link consentono di accedere a servizi di chat o ascolto di musica con un semplicissimo gesto.

Naturalmente Asus ha avuto una certa considerazione per tutti coloro che non intendono rinunciare ad un’elevata qualità d’ascolto, grazie all’utilizzo di altoparlanti da 40 millimetri capaci di una risposta in frequeza nella banda tra i 20Hz e i 20KHz.

Ti potrebbe interessare
Google: più di un milione di inserzionisti
Web e Social

Google: più di un milione di inserzionisti

Ci sono tante ragioni per le quali Google guadagna molti più soldi dei rivali Yahoo e Microsoft nel settore della pubblicità. In primo luogo, può vantare un umero molto maggiore di ricerche e una quota di mercato dominante in ogni parte del mondo. In secondo luogo, la sua tecnologia appare migliore sia nel “query matching”

Aria di crisi anche per Google

Aria di crisi anche per Google

Le conseguenze della recessione economico-finanziaria hanno travolto anche il colosso di Mountain View. Quella che fino a pochi giorni fa sembrava un’oasi felice esente dalla crisi, è oggi un’azienda in cui, come nelle altre, si discute di tagli e ridimensionamenti.La situazione del titolo in Borsa non era certo dei migliori già da molto tempo, soprattutto

Calibrare il monitor per avere stampe dai colori perfetti
Imaging

Calibrare il monitor per avere stampe dai colori perfetti

A tutti sarà capitato di modificare un’immagine sul computer con programmi di fotoritocco, come ad esempio Adobe Photoshop, e di essere rimasti delusi perché, una volta stampata la foto, questa mostrava colori notevolmente diversi da quelli che visti sul video. Se ciò accade è, molto probabilmente, a causa di una non perfetta calibrazione del monitor.Ogni