Due milioni di utenti: risultati solidi per Liquida

E’ attivo da circa due mesi, eppure l’aggregatore Liquida.it inizia a macinare dati sempre più incoraggianti. Dopo una partenza un poco in sordina, il nuovo portale sta conoscendo un successo da vera startup, che lo ha portato a circa due milioni di utenti unici nel solo mese di ottobre. Un risultato considerevole, dovuto principalmente alla

E’ attivo da circa due mesi, eppure l’aggregatore Liquida.it inizia a macinare dati sempre più incoraggianti. Dopo una partenza un poco in sordina, il nuovo portale sta conoscendo un successo da vera startup, che lo ha portato a circa due milioni di utenti unici nel solo mese di ottobre. Un risultato considerevole, dovuto principalmente alla decisione di dedicarsi alla qualità dell’indicizzazione dei contenuti, prima ancora che alla loro quantità.

Sfruttando alcuni algoritmi creati ad hoc e una analisi semantica dei testi compresi nei database, Liquida riesce a fornire un archivio rapido e molto pertinente con le richieste degli utenti. Un sistema ideale per giungere rapidamente all’informazione desiderata e non semplicemente alla più linkata o votata, come invece fanno altri aggregatori già da tempo online. Tale sistema ha consentito a Liquida di indicizzare circa 350mila contenuti provenienti da 7.500 fonti diverse, costituite nella maggior parte dei casi dai weblog della blogosfera italiana.

Il successo deriva, inoltre, dalla decisione di fare dell’aggregatore un’entità viva e dinamica con un pizzico di umanità. I dati raccolti dal sistema vengono infatti armonizzati da un team di sviluppatori, redattori e analisti che provvedono a correggere le inevitabili storture dei sistemi automatici di indicizzazione. Certo, talvolta le scelte redazionali possono risultare opinabili da parte degli utenti (che magari non vedono comparire un loro post), ma complessivamente possono garantire a Liquida un miglior grado di affidabilità ed evitare l’insorgenza di gruppi organizzati di linkatori reciproci, pronti a conquistare e mantenere ad libitum la loro visibilità (ogni riferimento ad altri aggregatori è del tutto volontario).

Anche i numeri non provenienti direttamente dall’aggregatore sembrano confermare il crescente successo di Liquida. Nato circa due mesi fa, il nuovo portale ha conquistato le simpatie degli internauti italiani, alla ricerca di sistemi alternativi e attendibili per misurare il polso alla Rete. I dati forniti dal servizio Websites di Google Trends mostrano dinamiche interessanti nei confronti della concorrenza: Liquida è in piena impennata con Wikio che sembra aver rallentato la propria crescita, mentre BlogBabel è rimasta praticamente ferma al palo sul viale del tramonto.

Ti potrebbe interessare