Morro sostituirà OneCare

Ci sono pochi dubbi che tra le priorità di utilizzo di un sistema operativo non ci sono certo gli elementi grafici, i gadget e le varie amenità, ma piuttosto gli elementi di sicurezza e le prestazioni; quanto a sicurezza Windows Vista sta dimostrando una certa solidità, forse dovuta anche alla scarsa diffusione ottenuta e quindi

Ci sono pochi dubbi che tra le priorità di utilizzo di un sistema operativo non ci sono certo gli elementi grafici, i gadget e le varie amenità, ma piuttosto gli elementi di sicurezza e le prestazioni; quanto a sicurezza Windows Vista sta dimostrando una certa solidità, forse dovuta anche alla scarsa diffusione ottenuta e quindi alla scarsa “appetibilità” da parte degli sviluppatori di virus e malware, mentre sotto il punto di vista delle prestazioni Vista ha dimostrato più di qualche piccolo problema.

Il sistema di protezione di casa Microsoft, Onecare, che non ha certo dato risultati di vendita eclatanti, ha però segnato il tentativo di Microsoft di fornire un software completamente integrato nel sistema operativo, con risultati che hanno però messo sotto pressione le prestazioni del sistema stesso.

Solo lo scorso mese è stata rilasciata la versione 2.0 di Onecare sempre al costo di ? 49.95, ma ora Microsoft pare virare completamente di rotta annunciando un nuovo prodotto completamente gratuito, nome in codice Morro. Quest’ultimo andrà a sostituire Onecare subito dopo il 30 giugno 2009. L’altra notizia positiva è che il nuovo prodotto promette una minor incidenza sulle prestazioni del sistema operativo.

Volendo fare un po’ di collegamenti, tale data pare essere stranamente vicina a quella che molti rumor indicano come possibile per l’uscita di Windows 7 e della versione definitiva di Internet Explorer 8.

Onde evitare accuse di “trust”, la nuova suite di sicurezza non sarà preinstallata in nessun prodotto Microsoft ma dovrà essere scaricata e installata ad hoc. Gli utenti di Onecare non dovranno fare alcunché per passare a Morro perché l’aggiornamento sarà automatizzato. Quello che non è chiaro è come si possa pensare che un utente spenda circa 50 ? il 30 giugno 2009 quando il giorno dopo potrà avere un prodotto identico, se non migliore, completamente gratis.

Ti potrebbe interessare