Un SearchWiki per Google: la rincorsa all’utente

Il 20 novembre, nel blog ufficiale di Google in lingua inglese, è stato annunciato il lancio di SearchWiki, un modo per personalizzare i risultati della ricerca.Ogni utente (per ora quelli che usano la Home page inglese) potrà riclassificare (re-ranking), cancellare, aggiungere e commentare i risultati delle sue ricerche: insomma, basterà un semplice tocco del mouse

Il 20 novembre, nel blog ufficiale di Google in lingua inglese, è stato annunciato il lancio di SearchWiki, un modo per personalizzare i risultati della ricerca.

Ogni utente (per ora quelli che usano la Home page inglese) potrà riclassificare (re-ranking), cancellare, aggiungere e commentare i risultati delle sue ricerche: insomma, basterà un semplice tocco del mouse per mettere al primo posto i risultati preferiti per una determinata chiave di ricerca, oppure per eliminare e aggiungere siti.

Gli utenti potranno anche inserire commenti pubblici relativi ai singoli risultati, ma i cambiamenti eventualmente introdotti nel ranking non riguarderanno tutti: essi verranno memorizzati per il singolo Google Account.

È un’ulteriore rincorsa alle preferenze dell’utente: da un lato, avendo la facoltà di modificare la classifica di risultati per parola chiave, ciascuno può decidere se il sito che compare al top dopo una ricerca merita di trovarsi lì anche nelle ricerche successive (e quindi, per questo ipotetico utente, l’impegno di un SEO potrebbe essere vanificato in un click); dall’altro lato, chi volesse sfruttare SearchWiki dovrà fare le ricerche connettendosi con il proprio Google Account, e ciò consentirà ai database di Google di registrarne con maggior dettaglio preferenze e comportamenti.

Così, l’utente sarà inseguito forse con maggior efficacia e pertinenza da qualche campagna fatta con AdWords…

Ti potrebbe interessare