Un milione di cicli per le memorie Enterprise NAND di Micron

Recentemente il produttore americano di memorie Micron Technology ha introdotto una nuova classe di memorie NAND SLC capaci di sopportare carichi di lavoro superiori garantendo una robustezza di funzionamento fino a 10 volte maggiore rispetto alle memorie NAND attuali.Nello specifico si parla di una capacità fino a un milione di cicli di lettura/scrittura per le

Recentemente il produttore americano di memorie Micron Technology ha introdotto una nuova classe di memorie NAND SLC capaci di sopportare carichi di lavoro superiori garantendo una robustezza di funzionamento fino a 10 volte maggiore rispetto alle memorie NAND attuali.

Nello specifico si parla di una capacità fino a un milione di cicli di lettura/scrittura per le celle realizzate con tecnologia SLC, il che rende questo prodotto particolarmente indicato per applicazioni critiche dove l’affidabilità è un parametro di primaria importanza.

Andando ad approfondire le caratteristiche tecniche si segnala una densità di 32GB per chip, racchiusi in package in formato LGA e capaci di funzionare in un range di temperature che va da -40°C a +85°C, permettendo agli assemblatori di poter equipaggiare con tali memorie dei dispositivi che andranno a operare in condizioni al limite.

Per quanto riguarda l’interfaccia è stato adottato lo standard ONFI 1.0 che conferisce a tali memorie una totale interoperabilità con tutti gli altri dispositivi aderenti allo standard.

Sul sito ufficiale è possibile ottenere ulteriori informazioni e raggiungere i datasheet dei primi prodotti della classe di memorie Enterprise NAND di Micron.

Ti potrebbe interessare