L’USB 3.0 è davvero alle porte?

Sono mesi ormai che si parla dell’uscita dell’USB 3.0, e anche qui su Webnews ne abbiamo parlato già varie volte. Le prime voci ne davano l’uscita per il 2008, ma ormai, a 2009 inoltrato, ancora non si hanno notizie certe, e la disinformazione dilaga. In particolare ci sono molti dubbi per quel che riguarda la

Sono mesi ormai che si parla dell’uscita dell’USB 3.0, e anche qui su Webnews ne abbiamo parlato già varie volte. Le prime voci ne davano l’uscita per il 2008, ma ormai, a 2009 inoltrato, ancora non si hanno notizie certe, e la disinformazione dilaga. In particolare ci sono molti dubbi per quel che riguarda la retrocompatibilità con le vecchie versioni dell’interfaccia.

Infatti è ormai certo che le nuove porte USB 3.0 saranno retrocompatibili con le vecchie periferiche (lo schema è rimasto immutato [vbus,d+,d-,gnd]), ma l’utilizzo di fibra ottica in luogo del comune rame permetterà il raggiungimento di velocità nettamente superiori a quelle dell’attuale standard. Attenzione però, perché ciò non significa che le vecchie periferiche, se collegate alle nuove porte, potranno raggiungere le velocità dell’USB 3.0, ma funzioneranno in modalità compatibile offrendo le medesime prestazioni dell’USB 2.0.

Se però tale discorso vale per le periferiche di memorizzazione dati, non è lo stesso per tante periferiche, quali Webcam e Stampanti, che, caratterizzate dall’utilizzo di dati di piccola dimensione, in realtà non necessitano affatto dell’aggiornamento ad USB 3.0 e probabilmente rimarranno sul vecchio 2.0 senza subire alcun upgrade.

Proprio per il fatto che tale aggiornamento è particolarmente sentito solo per le periferiche di archiviazione dati, probabilmente dovremo aspettare ancora del tempo, necessario per lo sviluppo e l’adozione non solo dell’interfaccia ma anche delle periferiche, prima che l’USB 3.0 possa divenire una realtà.

Ad ogni modo, per il prossimo mese, è previsto il “SuperSpeed USB Developers Conference”, che si terrà, per la precisione, a Tokyo il 20 e il 21 maggio. I temi principali saranno proprio l’USB 3.0 e l’USB 1.1 Wireless. Per queste date sono previste, quindi, si spera, nuove informazioni riguardo il debutto del nuovo standard.

Ti potrebbe interessare
SkypeKit: presto Skype su ogni dispositivo
skype

SkypeKit: presto Skype su ogni dispositivo

In futuro avremo e utilizzeremo Skype ovunque, o almeno questa è la convinzione dell’azienda di comunicazioni più famosa del mondo. Gli sviluppatori di Skype hanno infatti affermato che molto presto arriverà SkypeKit, un SDK (“Kit di sviluppo”) specifico per integrare il noto client VoIP in qualsiasi piattaforma.Non importa quindi se si parla di uno smartphone,

Nikon lancia Learn & Explore, plugin per iPhone
Imaging

Nikon lancia Learn & Explore, plugin per iPhone

Nikon ha lanciato una nuova applicazione gratuita per iPhone: si tratta di “Learn & Explore” e, come suggerisce il nome, offre consigli tecnici e suggerimenti utili per ottenere sempre il massimo dalle proprie fotografie, oltre a gallerie di immagini e video esplicativi da esplorare, per farsi ispirare o, semplicemente, per ammirare il lavoro dei professionisti.L’attenzione

Tutta colpa di Internét
Web e Social

Tutta colpa di Internét

Dice che su Internét ci sono solo pedofili.Dice che Internét è una droga che rovina i figli.Dice che Internét andrebbe spento per un po’.Adesso dice che per colpa di Internét non si raccontano più le barzellette.Non so cos’ho fatto, ma penso che oggi andrò a costituirmi.

Un omaggio per i trent’anni Apple
Imaging

Un omaggio per i trent’anni Apple

Questo video, montato da un appassionato, illustra la maggior parte dei prodotti che Apple ha lanciato negli ultimi anni.Tutte le immagini che si vedono sono prese dagli spot ufficiali della casa di Cupertino e scorrono sopra la musica che Apple utilizzò per lo spot che sponsorizzava la compatibilità tra iPod e la New Beetle.Il video

Se il lettore non ha tempo vince la sincerità
Web e Social

Se il lettore non ha tempo vince la sincerità

La pubblicità (online e offline) è in aumento ma la sua efficacia no. Spot e banner che fino a qualche tempo fa funzionavano, adesso non riescono a farsi notare.Aumenta la frammentazione dell’advertising: se è vero che salgono le percentuali di investimenti pubblicitari dei nuovi media (internet e mobile al top) la televisione resiste e anche