Restyling hardware per l’OLPC XO-1

In un articolo pubblicato nel mese di gennaio, abbiamo segnalato l’abbandono dello sviluppo del chip Geode da parte di AMD.La serie Geode LX è stata integrata nella prima versione del laptop XO dell’organizzazione no-profit One Laptop Per Child.È giunto quindi il momento di un restyling che comporterà la sostituzione del processore AMD con il C7-M

In un articolo pubblicato nel mese di gennaio, abbiamo segnalato l’abbandono dello sviluppo del chip Geode da parte di AMD.

La serie Geode LX è stata integrata nella prima versione del laptop XO dell’organizzazione no-profit One Laptop Per Child.

È giunto quindi il momento di un restyling che comporterà la sostituzione del processore AMD con il C7-M di VIA Technologies, dando origine ad una versione 1.5 del piccolo notebook destinato alle aree geografiche in via di sviluppo.

Le frequenze di funzionamento saranno comprese tra 400 MHz e 1 GHz con consumi corrispondenti di 1,5 W e 5 W. Nuovo anche il chipset che sarà il recente VIA VX855, compatibile anche con i processori Nano, che integra la GPU VIA Chrome9.

Il quantitativo di memoria DDR2 sarà pari ad un massimo di 1 GB, mentre la dimensione delle memoria NAND flash potrà raggiungere un massimo di 8 GB. La versione XO 1.0 invece integra 256 MB di RAM e 1 GB di NAND flash.

I nuovi laptop saranno disponibili entro il mese di novembre, in attesa della versione 2.0 (XO-2) che sarà equipaggiata con un SoC basato su architettura ARM.

Ti potrebbe interessare
Connettività tra stato e privati
Prezzi e tariffe

Connettività tra stato e privati

Mentre in Gran Bretagna uno studio spiega che le linee guida per la diffusione della prossima tecnologia di connettività non dovrebbero prevedere interventi governativi, in Italia il Governo annuncia 1 miliardo di stanziamenti per la banda larga

F1, uno sport che appassiona anche sul mobile
Google

F1, uno sport che appassiona anche sul mobile

Ho avuto modo di leggere un ottimo post che parla di alcune risorse disponibili online per poter seguire il rombante mondo della Formula 1 anche dai dispositivi mobili.Mi sono fatto prendere la mano e così ho voluto fare un po’ di test sul mio fido palmare.F1-Live.com: davvero un ottimo sito, con parecchie informazioni e statistiche