QR code per la pagina originale

Sony punta sempre più su BD-Live

,

Anche se la Sony ha avuto numerosi problemi da superare, non ultime le difficoltà d’uso degli utenti che non riescono a usufruire pienamente dei contenuti BD-Live, e gli studios che per primi hanno deciso di fornire questo servizio non lo hanno fatto in modo ortodosso, essa continua a promuovere il proprio formato per l’alta definizione.

Anzi, la domanda dei consumatori verso il Blu-ray e BD-Live sembra essere aumentata a sufficienza da rendere Sony più tranquilla nel proseguire il percorso intrapreso con questo formato.

Nonostante qualche pezzo grosso della Sony Pictures Entertainment sia scettico sul fatto che Blu-ray sarà in grado di compensare la perdita di guadagno da DVD, il crescente interesse da parte degli utenti spinge la Sony a lavorare per il lancio di nuove funzionalità BD-Live, come ad esempio contenuti via Web su film in sala o che stanno per uscire in formato Blu-ray (è il caso de “Il Codice Da Vinci”, che uscirà in Blu-ray con contenuti BD-Live riferiti a “Angeli e Demoni“, prossimamente su grande schermo).

I manager della Sony, con statistiche a portata di mano, hanno detto che la maggior parte degli utenti che accedono a BD-Live, si accostano anche a contenuti diversi dal film che hanno nel lettore, e per questo sono invogliati dai contenuti in streaming a comprare altri titoli Blu-ray. Lo scopo della società è ora quello di ottimizzare la piattaforma per fornire una più vasta gamma di contenuti più mirati.

Inoltre Sony ha svelato che i prossimi lettori Blu-ray BDP-S560, che dovrebbero essere in vendita nei negozi a metà luglio, favoriranno l’accessibilità a BD-Live da parte dei consumatori, con connessioni wireless che aiuteranno la configurazione di una rete domestica anche per chi ha la presa dati per l’accesso Internet lontano dal proprio set-top box.