QR code per la pagina originale

Gestire le emergenze con Vine

,

Quando ci si trova di fronte a un’emergenza spesso non è facile riuscire a gestirla nel migliore dei modi, soprattutto è difficoltoso trovare gli strumenti e le risorse adeguate, che ci permettano di agire con tempestività e in modo funzionale. In tutti questi casi ci viene in aiuto il Web con una novità nel campo dei social network. Si tratta di Vine, una piattaforma che riguarda essenzialmente i casi di emergenza.

La possibilità di interagire e di condividere informazioni viene messa al servizio delle situazioni più gravi. Vine, prodotto da Microsoft, permette infatti di coordinare le azioni di un piccolo gruppo di individui, che possono essere per esempio i propri familiari, i colleghi, gli amici o tutte quelle persona che possono mobilitarsi in situazioni di difficoltà.

Il punto di forza di Vine è il fatto che esso permette la geolocalizzazione. In qualsiasi momento, utilizzando un’efficiente mappa, possiamo venire a conoscenza di ciò che accade in un determinato luogo e alle persone che costituiscono il nostro gruppo di amicizia. Una piccola rete di persone insomma che può essere sempre monitorata grazie agli strumenti messi a disposizione dalla piattaforma.

In ogni caso saremo sempre noi a poter decidere liberamente quale luogo tenere d’occhio e a selezionare il genere di informazioni che desideriamo. In questo abbiamo a disposizione una vasta scelta di opportunità. Possiamo infatti optare per notizie generiche o per informazioni più dettagliate messe a punto dalla protezione civile.

Grazie a Vine possiamo inviare messaggi o possiamo essere avvisati quando qualcuno aggiorna il proprio profilo e pubblica un messaggio su Facebook. Se vogliamo, possiamo fare in modo di essere costantemente aggiornati sul cellulare o tramite email. Vine offre infatti diverse possibilità per mantenere la nostra rete di contatti e di sfruttare al meglio la nostra socializzazione via Web.

Per il momento Vine è disponibile sul Web a numero limitato e in versione beta, ma si prevede un allargamento della possibilità di accedervi, in modo che tutti possano utilizzare adeguatamente le opportunità che questo formidabile strumento è in grado di offrire.