QR code per la pagina originale

MySpace vs Facebook, qualità contro la viralità. Chi la spunterà?

,

In una recente intervista a Francesco Barbarani, il country manager di MySpace Italia spiega quali sono le armi vincenti attraverso le quali MySpace riuscirà nel medio e lungo periodo a dimostrarsi un progetto online più solido e remunerativo di Facebook.

Nonostante il grande successo di pubblico di Facebook che si sta imponendo in Italia così come nel resto del mondo come “il social network” per eccellenza, MySpace si rinnoverà puntando sulla qualità dei contenuti e su una maggiore attenzione nei confronti degli utenti.

Da un lato avremo così Facebook che, grazie a un meccanismo “diabolico” improntato sulla viralità totale delle comunicazioni (ogni applicazione e attività di Facebook è realizzata appositamente perché si diffonda viralmente nei network personali) continuerà ad aumentare il numero di iscritti e di frequentatori abituali. Dall’altro MySpace che, come si dice nell’intervista, sarà sempre più un progetto editoriale user generated ma anche con una redazione che non solo cura la qualità dei contenuti ma anche la relazione con gli iscritti.

Il marketing insegna che non di soli grandi numeri vive un progetto Web, cosa che implica che anche il più attivo e frequentato dei social network, qualora non riesca ad affermare un modello di business adeguato, non possa continuare ad espandersi all’infinito. Da questo punto di vista, MySpace, che ha raggiunto una massa enorme di utenti attivi già da qualche anno, sembra in vantaggio dal punto di vista evolutivo rispetto a Facebook.