QR code per la pagina originale

3D Realms risponde a Take Two in difesa di Duke Nukem

Lungo comunicato ufficiale di difesa della società texana

,

La polemica fra 3D Realms (conosciuta anche con il nome di Apogee Software) e Take Two continua. Qualche giorno fa si era ipotizzato che 3D Realms dovesse chiudere i battenti e abbandonare per sempre la propria franchise Duke Nukem. Ma in un comunicato emesso oggi la società texana si difende e rilancia dicendo che “non ha chiuso e non chiuderà“.

3D Realms ha dichiarato: “3D Realms mantiene la proprietà del franchise Duke Nukem. A causa di mancanza di fondi, comunque, siamo tristi nel confermare che abbiamo dovuto lasciare andare il team di sviluppo di Duke Nukem Forever il 6 maggio, mentre ci riorganizziamo come società. Anche se 3D Realms è uno studio più piccolo adesso, continueremo ad operare come società e dare in licenza o co-creare giochi basati sul franchise Duke Nukem”.

3D Realms ha negato le accuse di Take Two di aver ricevuto fondi per il completamento di Duke Nukem Forever dicendo invece che il 28 luglio 2008 ha ricevuto “2.5 milioni di dollari in connessione con un altro accordo per un gioco ancora non annunciato“. 3D Realms ha poi specificato: “Take Two dice di aver pagato 12 milioni a GT Interactive/Infogrames per acquisire i diritti di pubblicazione del gioco Duke Nukem Forever. Per esser chiari, 3D Realms non era coinvolta in quella transazione e non ha ricevuto alcun denaro da questa. Quando l’accordo per Duke Nukem Forever fu inizialmente firmato con GT Interactive nel 1998, GT pagò a 3D Realms un bonus di firma di 400.000 dollari. Fino al 28 luglio questo è il solo denaro di pubblicazione che abbiamo ricevuto per Duke Nukem Forever. Nel frattempo 3D Realms ha messo oltre 20 milioni nella produzione di Duke Nukem Forever”.

3D Realms non nega di aver trattato con Take Two per la pubblicazione del gioco: “Alla fine dello scorso anno, 3D Realms ha iniziato una trattativa con Take Two per ricevere soldi per il completamento del gioco Duke Nukem Forever. Nel frattempo, la socieà stava raggiungengo un importante traguardo stabilito assieme, nonostante il nuovo accordo non fosse stato raggiunto. Alla Take Two era consci che 3D Realms aveva bisogno di fondi per continuare lo sviluppo di Duke Nukem Forever. All’improvviso, dopo mesi di trattative, Take Two ha materialmente cambiato i parametri del possibile accordo di finanziamento. 3D Realms ha informato Take Two che non poteva finanziariamente permettersi i cambi suggeriti dal Take Two e sarebbe stata forzata a lasciare andar via il team se un accordo non fosse stato raggiunto. Take Two fece una proposta dell’ultimo minuto per acquisire il franchise Duke Nukem ed il team di sviluppo 3D Realms. La proposta era inaccettabile per 3D Realms per molte ragioni, inclusa l’assenza di anticipi in denaro, nessun minimo garantito e nessuna garanzia di completamento del gioco. Dal punto di vista 3D Realms, Take Two stava cercando di acquisire il franchise Duke Nukem come ’svendita’. Questa trattativa è fallita il 4 maggio ed un accordo non si è materializzato per cui il team di Duke Nukem Forever è stato licenziato pochi giorni dopo”.

“Meno di una settimana dopo che il team del gioco fu licenziato, Take Two ha presentato una citazione a New York, chiedendo un temporaneo blocco. La corte ha rigettato la richiesta di Take Two. Anche se non possiamo commentare i dettagli della battaglia legale in corso, crediamo che la citazione di Take Two sia senza alcun fondamento e semplicemente una tattica da bullo che cerca di ottenere la proprietà del franchise Duke Nukem. Continueremo a difenderci con vigore contro questo editore”. Triste conclusione di una vicenda che siamo certi continuerà per mesi e mesi nei tribunali americani.