QR code per la pagina originale

Con Sky Map, Google porta il cielo in tasca

,

“Il cielo è una sfera infinita il cui centro è ovunque e la circonferenza in nessun posto”, diceva Blaise Pascal. Difficile orientarsi in tanta immensità, salvo non ci sia Google a darci una mano.

Gli sviluppatori di Mountain View hanno, infatti, presentato da poco Sky Map, una nuova applicazione sviluppata per Android, il sistema operativo concepito per essere principalmente utilizzato negli smartphone. Il piccolo applicativo è in grado di trasformare un dispositivo equipaggiato con Android in un vero e proprio planetario da tasca.

Dopo aver avviato l’applicazione, è sufficiente puntare il proprio telefono verso il cielo per ottenere informazioni dettagliate su pianeti, stelle e costellazioni presenti in quella data porzione della volta celeste. Sky Map sfrutta la bussola elettronica e il sistema GPS presenti nello smartphone per orientarsi e fornire con un buon grado di approssimazione le informazioni sul cielo notturno.

L’applicativo consente anche di rintracciare un dato corpo celeste. Dopo aver inserito il nome dell’astro desiderato, sullo schermo appaiono le indicazioni da seguire per orientare correttamente lo smartphone e trovare il corpo celeste richiesto.

Una buona soluzione per passare in maniera diversa dal solito una notte d’estate, inquinamento luminoso permettendo. Naturalmente.