QR code per la pagina originale

L’anello mancante dell’evoluzione celebrato da Google

,

Quella che vedete qui a fianco è l’immagine che oggi campeggia sull’homepage di Google.

Il motore di ricerca, che ci ha abituati alla sostituzione del proprio logo con versioni speciali per celebrare particolari avvenimenti o ricorrenze, per la prima volta adotta tale metodo per mettere in evidenza una notizia.

Si tratta della scoperta, nella cava tedesca di Messel (vicino a Francoforte), di Ida, fossile di Adapide risalente a 47 milioni di anni fa che proprio in queste ore viene mostrato al pubblico nelle sale del Museo di Storia Naturale di New York, dopo che la stampa specializzata ne aveva già parlato nei giorni scorsi.

Cliccando sul logo, che come sempre riproduce la scritta Google in maniera artistica e creativa, si viene reindirizzati automaticamente ad una pagina con i risultati della ricerca per i termini “missing link found“, ovvero “ritrovamento dell’anello mancante“.

Il fossile, infatti, rappresenterebbe la prova tangibile del passaggio dalla scimmia all’uomo, nel processo di evoluzione umana.

In particolare, i resti che si sono conservati in modo quasi integro (95%) nonostante la loro lunga permanenza nella terra, mostrano la presenza di caratteristiche umanoidi come il pollice opponibile, unghie e ossa dei piedi che fanno intendere l’assunzione della posizione eretta durante gli spostamenti.