QR code per la pagina originale

Panasonic, l’anno si chiude in rosso

,

L’anno fiscale di Panasonic, leader mondiale in alcuni segmenti high-tech (su tutti, quello relativo alla produzione di TV al plasma, come prontamente ricordato dall’ultimo numero di Business Week) si è chiuso con un dato negativo sul finire del conto economico di periodo.

Stando ai risultati comunicati dalla compagnia, infatti, la società ha ottenuto una perdita pari a 379 miliardi di yen (circa 4 miliardi di dollari) nell’anno fiscale conclusosi il 31 marzo 2009, realizzando di fatto la prima perdita negli ultimi sette anni, con la prospettiva di replicare tale tendenza anche nell’anno fiscale che terminerà il 31 marzo 2010.

Tutti i segmenti in cui è presente la storica compagnia sembrano esser stati colpiti dalla crisi. Di conseguenza, i ricavi di vendita sono scivolati del 14,4% a 7,77 trilioni di yen, con un profitto operativo diminuito addirittura dell’86% a 72,9 miliardi di yen.

Nel solo trimestre gennaio-marzo 2009 (quello che, in altri termini, ha chiuso l’ultimo anno fiscale), Panasonic ha ottenuto una perdita netta pari a 444,3 miliardi di yen, contro un profitto pari a 61,6 miliardi ottenuto nello stesso periodo dell’anno precedente.

L’anno fiscale 2007/08 si era infine chiuso con un utile pari a 281,9 miliardi di yen.