QR code per la pagina originale

Hulu sbarca in Europa: da settembre potrebbe arrivare la versione britannica

,

Hulu alla conquista del vecchio continente. Dopo il successo riscosso negli Stati Uniti, il portale del video-on-demand gratuito cercherà di portare il suo modello televisivo anche in Europa.

Sarà infatti la Gran Bretagna il primo paese europeo ad avere una versione localizzata di Hulu. Il progetto dovrebbe partire a settembre e avrà tra i propri partner anche ITV e Channel 4, due delle principali emittenti televisive private del Paese.

Le trattative sono ancora in corso, ma secondo le indiscrezioni l’idea di Hulu sarebbe quella di partire a settembre e di offrire i contenuti di BBC, ITV e Channel 4, che dovrebbero essere disponibili per la fruzione on-demand dalla notte seguente alla “messa in onda” e restare disponibili sul sito per un mese circa.

Il problema maggiore da superare è quello relativo alla raccolta pubblicitaria derivante dallo streaming dei video, pubblicità che Hulu vorrebbe gestire in maniera indipendente ma che vede una ferma opposizione dei due partner televisivi, i quali al contrario affermano che quel modello, valido negli USA, non potrebbe essere applicato in Gran Bretagna.

Un “contenzioso” che rischia di far slittare pertanto la partenza della versione britannica di Hulu.