QR code per la pagina originale

Konami parla del lavoro d’arte dietro PES 2010

A rivelare i dettagli sul lavoro è il direttore artistico di PES Productions

,

Il lavoro in casa Konami ferve in vista dell’autunno e del nuovo episodio di simulazione calcistica Pro Evolution Soccer. Al lavoro c’è un team completo di programmatori ed artisti per rendere sempre più realistica l’azione sui campi erbosi simulati. Fra questi cè’ il giapponese Toru Nagai, direttore d’arte di PES Productions, che ha rilasciato una interessante intervista sui blog ufficiali Konami.

In tale intervista Nagai ha rivelato che il lavoro attuale è concentrato su diversi effetti di luce a seconda delle condizioni atmosferiche. Il team punta ad ottenere effetti di luce complessi che dal cielo arrivino sull’erba (diversamente in diverse condizioni atmosferiche) e si riflettano addirittura sui giocatori, dando così un’impressione di realismo aggiunto.

Oltre ai giochi di luce gli artisti stanno passando anche del tempo con la modalità di editing dei volti che a partire da una foto ricrea un modello tridimensionale del protagonista che poi scenderà in campo. Allo scheletro automaticamente creato si devono poi aggiungere le texture con la pelle fondamentali per il realismo visivo e la naturalezza.

Il lavoro grafico naturalmente non finisce qui: tanti miglioramenti sono in programma tra cui gli effetti speciali di ombreggiatura che ricopriranno i volti dei giocatori e si uniranno agli effetti di luce. Nagai stesso ha rivelato che questo lavoro “ha un effetto molto maggiore di quello che immaginavamo nell’aumentare il realismo del gioco… Il risultato di quello che stiamo ottenedo dà ulteriori motivazioni all’intera squadra di lavoro”.

E la squadra di disegnatori giapponesi non si è fermata qui. Con l’introduzione di un nuovo filtro di correzione dei colori Toru Nagai promette colori più finemente distinti ed atmosfere mai viste prima, con innovazioni riservate ad ambienti particolari. Ad esempio in alcuni stadi Nagai promette esperimenti con effetti più metallici per le tribune che siano da degno contorno al manto erboso.

Molta carne al fuoco quindi per una simulazione che i fan stanno attendendo già con trepidazione.