QR code per la pagina originale

Microsoft è il miglior posto di lavoro in Europa

Secondo la classifica per il 2009 del Great Place to Work Institute, Microsoft offre il miglior ambiente di lavoro in Europa agli impiegati. Merito dei numerosi investimenti e di una concezione meno rigida dell'impegno lavorativo. In Italia MS è seconda

,

Il paradiso per gli impiegati europei si chiama Microsoft. Il colosso dell’informatica ha da poco conquistato il titolo di miglior posto in cui lavorare in Europa per il 2009, vincendo l’agguerrita concorrenza di numerose altre società e multinazionali. Il riconoscimento giunge direttamente dal The Great Place to Work Institute, ente di ricerca e analisi statunitense che annualmente stila la classifica dei migliori posti in cui lavorare.

«Le persone sono al centro del fare business, e un team altamente preparato, motivato e pieno di passione è indispensabile per il successo. È dunque magnifico ricevere il premio Best Workplace in Europe dal Great Place to Work Institute per il secondo anno. Investire nelle persone e creare un ambiente di lavoro che sfrutta le ultime tecnologie ha consentito ai membri del personale di trasformare il loro modo di lavorare e di interagire con i colleghi, portando a un forte bilanciamento tra lavoro e vita e a un team altamente motivato e capace» ha dichiarato con orgoglio Jean-Philippe Courtois, vicepresidente di Microsoft International, sottolineando le caratteristiche che hanno consentito alla società di Redmond di conquistare nuovamente il riconoscimento internazionale.

Il Great Place to Work Institute ha stilato la classifica del 2009 dopo aver condotto un’approfondita indagine su circa 1.350 società attive in Europa. I ricercatori dell’Istituto hanno consultato oltre 300mila impiegati per comprendere il loro grado di soddisfazione e le condizioni sul loro posto di lavoro. «È davvero notevole che società come Microsoft siano in grado di dimostrare come investire nelle persone possa portare a un successo del proprio business anche nei momenti difficili per l’economia. Microsoft dovrebbe essere fiera dei propri risultati e del suo duro impegno per fornire come datore di lavoro nuove e innovative soluzioni lavorative» ha sottolineato Palle Ellemann Knudsen, managing director del Great Place to Work Institute Europe.

Nel corso dell’ultimo anno, Microsoft ha investito molto nella propria forza lavoro in Europa. La società ha realizzato nei Paesi Bassi un nuovo centro concepito per consentire ai propri impiegati di fornire il loro apporto lavorativo senza orari rigidamente fissati, rendendo il posto di impiego un’area di ritrovo dinamica, utile per la condivisione delle idee e dei nuovi progetti tra i lavoratori. Una soluzione molto apprezzata dallo staff e dalla stessa Microsoft, che ha visto aumentare la qualità del lavoro svolto.

Nella classifica stilata dal Great Place to Work Institute per l’Europa, Google si colloca al terzo posto, un gradino sopra rispetto a Cisco Systems che conquista dunque la quarta posizione, mentre Hewlett-Packard si ferma al 37esimo posto.

Anche nella classifica del migliore ambiente di lavoro in Italia per il 2009, Microsoft ha conquistato una buona posizione, ottenendo il secondo posto subito dietro alla società Fater Spa, una joint venture tra Procter & Gamble e il Gruppo Angelini. Nella classifica, Microsoft precede Coca-Cola HBC Italia e Cisco Systems Italy, rispettivamente in terza e in quarta posizione.