Server Dell con processore VIA Nano

In attesa della diffusione di prodotti consumer, che dovrebbero scalfire il monopolio Atom, il processore Nano di VIA verrà utilizzato da Dell per la realizzazione di server dedicati al Web hosting.La serie XS11-VX8 è stata progettata “su commissione”, ovvero in base alle richieste del cliente, ed è costituita da 12 server con CPU Nano racchiusi

In attesa della diffusione di prodotti consumer, che dovrebbero scalfire il monopolio Atom, il processore Nano di VIA verrà utilizzato da Dell per la realizzazione di server dedicati al Web hosting.

La serie XS11-VX8 è stata progettata “su commissione”, ovvero in base alle richieste del cliente, ed è costituita da 12 server con CPU Nano racchiusi in uno chassis da 3,5 pollici.

Ogni server avrà un consumo variabile tra 15 e 30 W, ovvero circa un decimo del consumo di un server standard. Il risparmio energetico è infatti la caratteristica principale richiesta quando non è necessaria la potenza di elaborazione per l’esecuzione di compiti poco gravosi da parte di centinaia di server in parallelo.

Ogni server sarà equipaggiato con 3 GB di memoria e avrà una unità di memorizzazione dedicata. La costruzione di questi sistemi “custom” viene effettuata da un gruppo all’interno di Dell che fornisce server su misura ad aziende che acquistano centinaia di unità alla volta.

La vendita del server Dell inizierà nel mese di giugno ad un prezzo di circa 400 dollari, un valore irrisorio se confrontato con quello dei soli processori forniti da Intel e AMD.

Ti potrebbe interessare
Windows 7 SP1: Microsoft invita a provare l’anteprima della beta
Microsoft

Windows 7 SP1: Microsoft invita a provare l’anteprima della beta

L’uscita della beta del Service Pack 1 di Windows 7 è alle porte: come dichiarato qualche giorno fa, Microsoft pubblicherà a luglio un antipasto del primo grande aggiornamento di Seven, in modo da avere un’idea dei contenuti del Service Pack 1.Tuttavia, come spesso accade, alcuni utenti selezionati dalla casa di Redmond potranno mettere le mani

Strategie, Apple punta sui grandi volumi
Web e Social

Strategie, Apple punta sui grandi volumi

Il cambio di strategia di Apple pare abbastanza chiaro: diminuire il prezzo di ogni singolo dispositivo iPhone venduto (con conseguente diminuzione dei ricavi per unità acquistata dall’utente) per far diventare l’apparecchio ultra-tecnologico della compagnia un oggetto di grande utilizzo e diffusione.A dir la verità non lo diciamo solo noi, quanto gli analisti di Wall Street,

Amazon.com vende porzioni di libro
Web e Social

Amazon.com vende porzioni di libro

Amazon.com scommette sul mercato dei libri digitalizzati proponendo fin da subito una importante novità: i libri sono acquistabili anche nelle loro singole porzioni quali singoli capitoli o singole pagine. Gli editori apprezzano.