QR code per la pagina originale

Twitter snobba la pubblicità online

,

Come rendere remunerativo un social network è la domanda a cui tutti gli esperti del settore cercano di dare una risposta. Le reti sociali sono in costante crescita, luoghi virtuali in cui si ritrovano e scambiano opinioni vari tipologie di utenti. Intercettarli è davvero difficile, per questo Twitter, il servizio di micro-blogging, non punta alla pubblicità online ma per guadagnare si rivolge alle aziende.

Con quasi 18 milioni di membri è uno dei social network più frequentati ed è in costante crescita. In questo periodo di crisi economica i suoi dirigenti hanno rilasciato delle dichiarazioni molto forti:

La pubblicità non ci interessa, meglio lavorare per i professionisti e il mondo delle imprese.

Twitter vuole costruire delle offerte uniche per le imprese, le quali possono sfruttare al meglio le potenzialità della piattaforma e creare una relazione coinvolgente con propri clienti futuri e non. L’idea è quella di lanciare delle nuove applicazioni professionali come il pacchetto “Lightweight analytics” e la nascita di una directory di account commerciali per la certificazione delle aziende su Twitter.

Al momento continueranno a vendere spazi pubblicitari ma in futuro potrebbero chiudere con l’advertising online, che viene considerato dagli utenti troppo invadente e fastidioso. Intanto la società è anche in trattativa con operatori di telefonia mobile per assicurare che il social network funzioni sulle loro reti di SMS.