QR code per la pagina originale

Gli indimenticabili spot TV anni 80 della pasta Barilla

,

Gli anni 80 hanno presentato una serie di grandi pubblicità televisive, mediamente molto più curate e affascinanti di quelle attuali. Uno degli spot più belli e memorabili riguarda la pasta Barilla, da sempre molto attenta alla promozione dei suoi prodotti. La ditta di Parma è una delle poche grandi aziende italiane non quotate in borsa per mantenere la propria assoluta indipendenza e ha sin dalla sua nascita curato con grande attenzione il proprio marchio. Per meglio valorizzare la qualità della pasta Barilla ha commissionato proprio negli anni 80 una serie di promo di altissimo livello che hanno accompagnato la crescita di molti di noi.

Corredati sempre dalla straordinaria colonna sonora di Vangelis (il pezzo “Hymne”) e dalla famosa frase “dove c’è Barilla, c’è casa”, dalla seconda metà dell’80 all’inizio del 90 si sono susseguiti una serie di promo memorabili e ricche di sentimento. Indimenticabile lo spot (del 1987) con la bambina che, tornando a casa da scuola sotto la pioggia battente, incontra nella sua strada un gattino abbandonato che decide di portare con se a casa. Intanto la mamma e il papà, un po’ preoccupati, la attendono preparando il pranzo con la pasta Barilla. Al termine, tutti sono riuniti nel calore familiare, e anche il gattino trova posto e viene nutrito.

Memorabile anche la pubblicità dei Tortellini (1988) in cui un gruppo di soldati viene congedato da un generale dall’animo buono che permette loro di tornare a casa per un buon piatto di pasta. O ancora la scena (1988) del padre che parte per un paese lontano e giunto a destinazione si ritrova in tasca un fusillo messo di nascosto dalla figlioletta e con esso ripensa con affetto alla famiglia come se fosse lì. Molto ben girato anche lo spot ambientato in Russia (1990), dove una coppia in un ristorante sta per ordinare ma non vede nulla di buono nel menu. A un certo punto l’uomo fa un gesto per indicare gli spaghetti e così il cameriere capisce rapidamente e si presenta con una confezione di Pasta Barilla, come ad precisare l’identificazione assoluta fra la pasta e il marchio Barilla.

Bellissima poi la pubblicità natalizia (1991) in cui il protagonista era Babbo Natale in persona, che giunto davanti a una casa scorge un bambino in attesa del suo arrivo. Chi è quel Babbo Natale? il grande attore Paul Newman (recentemente scomparso), che il bambino porta in casa sotto lo sguardo stupito dei familiari.

Si trattava di grandi produzioni (anche molto costose), di classe eccellente e molto raffinate e a grandi firme, che sono riuscite a rimanere impresse ancor oggi nella mente degli utenti. Ma erano soprattutto mini-clip che in qualche decina di secondi riuscivano ad emozionare e a raccontare una storia ricca di sentimenti, abbinandola ovviamente ai prodotti Barilla. Alcuni di questi spot sono dei veri e propri gioiellini, piacevoli da rivedere ancor oggi anche come tuffo nelle memorie del recente passato.