QR code per la pagina originale

Ecco i piani futuri di nVidia per netbook e MID

,

Nel corso del Computex di Taipei, nVidia ha illustrato i suoi piani futuri per il mercato dei netbook e dei MID. L’obiettivo dichiarato è realizzare sistemi con maggiore potenza elaborativa, ma nello stesso tempo, consumi sempre più ridotti.

L’attenzione quindi è stata focalizzata su Ion e Tegra, piattaforme sviluppate rispettivamente per netbook e MID, che sono destinate a scontrarsi con Pine Trail, la prossima versione della piattaforma Atom di Intel.

Tegra è un SoC, ovvero un chip che integra in un unico package una CPU ARM11, una GPU GeForce, un processore video HD e processore di immagini, ciascuno dei quali rimane inattivo finché non è necessario utilizzare la sue funzioni. Ciò comporta un notevole risparmio energetico che fa di Tegra un ottimo candidato anche per il mercato dei netbook.

I primi prodotti MID e smartphone con display WVGA (800×480) saranno commercializzati (entro la fine dell’anno) dagli operatori telefonici con prezzi intorno ai 99 dollari, mentre per i netbook il prezzo non dovrebbe essere superiore ai 200 dollari. Il sistema operativo sarà Android, a cui verrà aggiunto il supporto per l’accelerazione hardware di video a 720p e per lo streaming di contenuti Flash HD.

La roadmap di nVidia prevede, nel corso del 2010, il lancio di Tegra II basata su un processore ARM dual core con architettura Cortex A9, che a parità di consumo energetico, offrirà prestazioni quattro volte maggiori dell’attuale Tegra.

Per quanto riguarda Ion, sono ormai molti i produttori che hanno manifestato interesse verso questa piattaforma, annunciando la prossima disponibilità di prodotti in cui il processore Atom sarà abbinato al chipset integrato di nVidia. Tra questi, segnaliamo i nomi di Acer, Asus, Dell, ECS, HP, MSI e Zotac.

L’annuncio della piattaforma Pine Trail da parte di Intel non ha scoraggiato nVidia. Ricordiamo infatti che Pineview integrerà il controller di memoria e il chip grafico GMA 950, per cui molto probabilmente non ci sarà spazio per l’IGP GeForce 9400M di nVidia, a meno che non sia prevista la possibilità di disattivare il GMA 950.

Nonostante ciò, l’azienda presenterà Ion 2 entro la fine dell’anno. L’utilizzo del processo produttivo a 40 nanometri permetterà di incrementare la potenza di calcolo, mantendendo i consumi al livello di quelli dell’attuale piattaforma Ion.