Io ce l’ho profumato: uno slogan di grande successo

Uno dei più fortunati slogan della pubblicità degli anni 80, ed uno fra i più ricordati ancora oggi, è sicuramente quello delle caramelle dello storico marchio Mental, i famosi confetti al sapore di liquirizia. Il brand Mental appartiene alla Fassi S.p.A., società nata a Torino nel 1936 come produttore di medicinali e dopo la seconda

Uno dei più fortunati slogan della pubblicità degli anni 80, ed uno fra i più ricordati ancora oggi, è sicuramente quello delle caramelle dello storico marchio Mental, i famosi confetti al sapore di liquirizia. Il brand Mental appartiene alla Fassi S.p.A., società nata a Torino nel 1936 come produttore di medicinali e dopo la seconda guerra mondiale trasferitasi in Liguria e trasformatasi sotto la guida di Roberto Torassa in azienda dolciaria (anche se mantiene la dizione di ‘Istituto Biochimico Farmaceutico’).

La società di Imperia si è contraddistinta nell’era della TV commerciale per una politica molto coinvolgente di convincimento del pubblico attraverso spot pubblicitari innovativi ma anche molto orecchiabili. Fra i più famosi spot proposti per far emergere il marchio Mental la Fassi ne ideò uno che ancora oggi viene ricordato come un geniale pezzo di comunicazione visiva.

Lo spot che lanciò Mental fu definito il pioniere nell’uso dei doppi sensi nelle comunicazioni ed in particolare in TV. Nel lontano 1985 lo spot che veniva messo in onda in gran quantità sulle TV commerciali vedeva un simpaticissimo siciliano con baffetti e vestito di tutto punto in completo bianco con improbabili occhialoni neri che, al fianco di una bella donna, all’improvviso, diceva: “Io ce l’ho profumato“, senza precisare inizialmente di cosa si trattasse.

La frase, pronunciata con forte accento siciliano, faceva sobbalzare la maliziosa signora al suo fianco, intrigata da chissà quale straordinaria cosa profumata… L’uomo a quel punto scioglieva i dubbi e la suspense completando la frase e dicendo “….l’alito”, che era quindi profumato grazie alle mentine Mental.

Lo spot si concludeva con l’ultima battuta dell’uomo che, fra il seccato ed il malizioso, redarguiva la donna accanto a lui dicendo: “E che avevi capito?!”. La signora accanto a lui, un pò delusa dalla risposta, abbozzava comunque un sorriso di circostanza che chiudeva il rapido (meno di 20 secondi) ma efficacissimo spot.

Lo slogan Mental rimane ancora oggi uno dei più piacevoli e divertenti di tutta la Tv moderna. Su ogni pacchetto di mentine Mental ancora oggi si ricorda come “Metal… profuma l’alito”, posizionando il prodotto in una categoria ‘superiore’ alle seplici caramelle alla menta. Naturalmente lo scopo dei pubblicitari dell’epoca di far imprimere il prodotto nella mente del pubblico fu centrato in maniera eclatante e lo spot rimane tutt’oggi un esempio di creatività, semplicità ed efficacia a bassissimo costo senza effetti speciali nè attori altisonanti.

Ti potrebbe interessare
Il WiMax Italiano si allarga e sbarca anche in Iraq
Prezzi e tariffe

Il WiMax Italiano si allarga e sbarca anche in Iraq

Piano piano il WiMax italiano sta facendo parlare di se. Dopo un inizio poco incoraggiante stanno arrivando notizie sempre più interessanti sulla sua implementazione in nuove città e per nuovi servizi.Arriva per esempio dalla Lombardia la notizie che il comune di Segrate verrà molto presto coperto dal servizio WiMax di WI+.WI+ per chi non lo

Facebook è sempre più aperto
Software e App

Facebook è sempre più aperto

Nei giorni in cui ha svolgimento il problematico referendum per l’approvazione delle norme relative alla nuova policy di Facebook, il network si prepara ad una maggiore apertura nei confronti degli sviluppatori, i quali avranno nuovo codice a disposizione

Apple e Psystar ricorrono agli accordi privati
Business

Apple e Psystar ricorrono agli accordi privati

Le due case che si erano reciprocamente trascinate in tribunale per una disputa riguardo la possibilità di commerciare software Apple separatamente dall’hardware hanno dichiarato che ricorreranno ad una forma di accordo privato con consulenza legale

iPhone e iTunes: arriva il matrimonio con la 7.3
Apple

iPhone e iTunes: arriva il matrimonio con la 7.3

È disponibile, da poco, la nuova versione di iTunes, la 7.3 per la precisione, che sancisce il matrimonio definitivo tra iTunes e iPhone.La breve spiegazione recita:Con iTunes 7.3, adesso puoi attivare il servizio iPhone e sincronizzare iPhone per ascoltare la tua musica o riprodurre spettacoli TV, filmati e altro ancora. Inoltre, puoi condividere le tue

Nessuno mi ama… dove sono i Win-fanatics?
Microsoft

Nessuno mi ama… dove sono i Win-fanatics?

La disputa nata dal post “Vista meglio di MacOS“, in cui, a parte il titolo provocatorio, si dice tra l’altro “Mac è solido, ineccepibile” mi ha dato un po’ da riflettere.Per motivi strutturali non esiste il “culto di Windows”, e per lo stesso motivo Windows è più soggetto a problemi di sicurezza.Ecco quindi che due