Toshiba e TSMC verso i 28 nanometri nel 2010

La corsa verso la miniaturizzazione dei transistor diventa sempre più avvincente: Toshiba e TSMC hanno annunciato l’avvio della produzione di chip a 28 nanometri già dal 2010.Prima o poi il limite fisico del silicio verrà raggiunto, ma nel frattempo continuano gli investimenti miliardari in nuove tecnologie di processo.Toshiba, secondo produttore al mondo di memorie NAND

La corsa verso la miniaturizzazione dei transistor diventa sempre più avvincente: Toshiba e TSMC hanno annunciato l’avvio della produzione di chip a 28 nanometri già dal 2010.

Prima o poi il limite fisico del silicio verrà raggiunto, ma nel frattempo continuano gli investimenti miliardari in nuove tecnologie di processo.

Toshiba, secondo produttore al mondo di memorie NAND flash dopo Samsung, cerca di uscire dal periodo negativo a causa della recessione economica, realizzando SoC (System-on-Chip) per dispositivi embedded, automotive e mobile, in collaborazione con NEC e IBM.

Secondo il chipmaker giapponese, il passaggio al processo produttivo High-K Metal Gate (HKMG) a 28 nanometri sarà veloce ed economico, permettendo di ottenere prodotti con prestazioni maggiori e consumi inferiori rispetto ai prodotti che integrano chip realizzati a 40 nanometri.

TSMC (Taiwan Semiconductor Manufacturing Company) ha invece annunciato il completamento dello sviluppo della tecnologia produttiva a 28 nanometri che consentirà di produrre chip con gate all’ossinitrato di silicio (SiON).

I test effettuati su una SRAM da 64 GB hanno dimostrato una buona resa produttiva con una cella di memoria di 0,127 micron quadrati e densità di gate maggiore di 3900 kgate per millimetro quadrato. I transistor realizzati con tecnologia SiON hanno un consumo inferiore del 30-50% e prestazioni superiori del 25-40% rispetto ai transistor realizzati a 45 nanometri.

Ti potrebbe interessare
Norvegia: le associazioni in difesa degli sharer
Prezzi e tariffe

Norvegia: le associazioni in difesa degli sharer

L’NCC, ovvero il Consiglio norvegese dei consumatori, è sceso in campo per tutelare i diritti dei cittadini che hanno ricevuto una lettera dal proprio ISP che li accusava di pirateria contenente inoltre una richiesta di maxirisarcimento.Molti internauti, spaventati dalle possibili ripercussioni, hanno pagato e soddisfatto le richieste degli ISP.Con l’istituzione della Commissione neutra, avente funzioni

Microsoft annuncia un nuovo Live Search
Software e App

Microsoft annuncia un nuovo Live Search

Microsoft ha pubblicamente annunciato le novità introdotte nel proprio motore Live Search (non tutte già disponibili online): indice maggiorato, algoritmo migliorato, interfaccia modificata e ricerche verticali. Il tutto per diventare ‘as goog as Google’

Il punto sui costi di ricarica Wind
Google

Il punto sui costi di ricarica Wind

La vicenda dell’adeguamento di Wind al Decreto Bersani per l’eliminazione dei costi di ricarica ha catalizzato l’attenzione del popolo della rete (e non solo) per tutta la giornata del 5 e di ieri. Ma andiamo con ordine e ripercorriamo la vicenda dall’inizio fino alle ultime dichiarazioni per capire a che punto stiamo.Tutto inizia il 5