QR code per la pagina originale

Gli italiani, la privacy e il Permission marketing

,

Dopo aver verificato lo sviluppo del Pay per Lead a discapito del Pay per click, uno studio commissionato da Magnews, società che si occupa dell’email marketing, ci offre un quadro completo sul comportamento degli utenti quando si trovano a riempire un form con i propri dati personali.

La ricerca è stata effettuata su un campione di 1000 persone rappresentative dei circa 23 milioni di navigatori abituali italiani sopra i 15 anni, che si connettono almeno 1 volta a settimana e raccoglie informazioni intorno a tre temi principali:

  1. Conoscenza della legge sulla Privacy: gli utenti italiani sono abbastanza informati sui principi fondamentali, infatti circa due su tre sanno di poter chiedere da dove provengono i propri dati di contatto e che possono richiederne la cancellazione, anche se un 20% circa del campione ammette la propria totale ignoranza. Il 10% soltanto dichiara di leggerla sempre o quasi, ma ne conservano anche una copia, si interessano, soprattutto, alla parte alla possibilità di trasferire dati a terzi e l’estensione a questi dell’autorizzazione all’invio di comunicazioni commerciali;
  2. Compilazione del form: gli italiani non percepiscono negativamente la compilazione dei moduli online, tranne quando si richiedono informazioni più specifiche legate alla sfera economica e reddituale (con tassi di abbandono che arrivano fino al 57%), alla composizione del nucleo familiare e alla tipologia di abitazione, oppure non si fanno domande sul tempo libero, sul titolo di studi e non viene chiesto di indicare il sesso (in questi casi i tassi di abbandono sono intorno al 10%);
  3. Attenzione allo spamming: 8 persone su 10 hanno protestato almeno una volta con chi spediva loro messaggi non richiesti o hanno cambiato indirizzo email oppure hanno aggiunto il mittente tra quelli filtrati dai sistemi antispam. Si rileva, inoltre, che 1 utente su 3 dice di essersi rivolto al Garante per la Privacy almeno una volta per questi motivi.

Dati molto interessanti che ci aiutano a creare un’ottima strategia di Web marketing che punti alla creazione del profilo del cliente ideale. Conoscete qualche buona campagna di Permisison Marketing?