Dalla Germania in arrivo batterie stampate sottili ed economiche

Il Fraunhofer Research Institution for Electronic Nano Systems (ENAS), in collaborazione con la start-up Menippos, ha realizzato un nuovo tipo di batteria mediante un processo di stampa serigrafico. Grazie ad uno spessore inferiore al millimetro e al peso minore di un grammo, la batteria può essere usata per alimentare carte di credito o cartoline di

Il Fraunhofer Research Institution for Electronic Nano Systems (ENAS), in collaborazione con la start-up Menippos, ha realizzato un nuovo tipo di batteria mediante un processo di stampa serigrafico.

Grazie ad uno spessore inferiore al millimetro e al peso minore di un grammo, la batteria può essere usata per alimentare carte di credito o cartoline di auguri.

I materiali utilizzati sono molto comuni (zinco per l’anodo e manganese per il catodo) ma la tecnica di produzione è insolita. La stampa, infatti, avviene con un metodo serigrafico simile a quello usato per le t-shirt. Un lembo di gomma pressa la pasta di stampa attraverso uno schermo sul substrato, con una maschera che copre le zone su cui non deve essere stampato.

La tensione generata è pari a 1,5 Volt, ma collegando diverse batterie in serie si può raggiungere una tensione di 6 Volt. Resta da trovare il modo per aumentare la durata della batteria. Gli strati che fungono da anodo e catodo si degradano durante il funzionamento, per cui il ciclo di vita è molto ridotto.

La produzione su larga scala verrà avviata entro la fine dell’anno. Il dottor Andreas Willert, group manager di ENAS, ha dichiarato che l’obiettivo è avere un costo inferiore al centesimo di euro a batteria.

Ti potrebbe interessare
Google rileva i PC infetti
Web e Social

Google rileva i PC infetti

Il motore di ricerca avviserà chi attua una ricerca della presenza di una specifica forma di malware. E in futuro potrebbe avvisare anche di altre forme di infezioni ai nostri computer.

Motorola Milestone vs. Google Nexus One
Android

Motorola Milestone vs. Google Nexus One

Ecco una nuova sfida tra il Motorola Milestone e il Nexus One, due smartphone che hanno portato la piattaforma Android ad un nuovo livello, raggiungendo se non superando in alcuni aspetti il tanto osannato iPhone.

Mac OS X 10.7 già avvistato in rete
Apple

Mac OS X 10.7 già avvistato in rete

Nonostante Apple non ne abbia ancora parlato in via ufficiale, pare che il nuovo Mac OS X 10.7 sia in avanzata fase di sviluppo, tanto da comparire nei log di alcuni siti Web come sistema operativo impiegato durante le fasi di navigazione. Già nel periodo immediatamente successivo al lancio di Snow Leopard alcuni portali americani

Addio libri online: chiude per sempre Textbox Torrent
Prezzi e tariffe

Addio libri online: chiude per sempre Textbox Torrent

TextBox Torrent, noto sito torrent, nato nel 2007, contenente i torrenti di numerosi libri di testo usati nei college americani, ha chiuso definitivamente i battenti. In poco più di un anno, il tracker torrent aveva raggiunto circa 70000 utenti, attirando le insidie delle associazioni anti-pirateria. I mass media si sono schierati con i sostenitori del

Skype in Love
skype

Skype in Love

Avete la vostra fidanzata su Skype? San Valentino non vi è mai interessato ma pensate che tutto sommato mandarle un augurio rapido, gratis e indolore non possa compromettere più di tanto il vostro profilo “macho”? Ok, ecco il messaggio da mandare via Skype alla vostra amata (trattini esclusi): ———————————————————————————— (sun)(sun)(sun)(sun)(sun)(sun) (sun)(sun)(sun)(sun)(sun)(sun)(sun) (sun)(sun)(sun)(h)(h)(h)(sun)(h)(h)(h)(sun)(sun)(sun) (sun)(h)(h)(inlove)(inlove)(h)(h)(h)(inlove)(inlove)(h)(h)(sun) (h)(h)(inlove)(inlove):*(inlove)(inlove)(inlove):*(inlove)(inlove)(h)(h) (h)(h)(inlove):*:*:*(inlove):*:*:*(inlove)(h)(h)

Cina, importante iniziativa anti-pirateria
Business

Cina, importante iniziativa anti-pirateria

La Cina ha compiuto un importante passo verso il mercato occidentale dando spessore agli accordi anti-pirateria firmati in Dicembre con uan iniziativa da cui se ne esce con 205 siti chiusi in 4 mesi, 71 server posti sotto sequestro e multe per 70.000 euro