TSMC dichiara guerra a Globalfoundries

Il titolo di questo articolo non è stato scelto casualmente, ma la parola guerra è proprio quella usata dal CEO di TSMC Morris Chang per attaccare i rivali di Globalfoundries.Dopo aver annunciato di aver risolto i problemi relativi alla resa del processo produttivo a 40 nanometri, TSMC ha già pianificato le sue strategie commerciali per

Il titolo di questo articolo non è stato scelto casualmente, ma la parola guerra è proprio quella usata dal CEO di TSMC Morris Chang per attaccare i rivali di Globalfoundries.

Dopo aver annunciato di aver risolto i problemi relativi alla resa del processo produttivo a 40 nanometri, TSMC ha già pianificato le sue strategie commerciali per ottenere la vittoria finale contro la nuova concorrente nel mercato dei processori.

Queste sono le dichiarazioni di Chang:

Consideriamo Globalfoundries un formidabile avversario. Penso che la battaglia avrà un numero elevato di vittime. Il mio lavoro è minimizzare il numero di vittime dalla mia parte.

Chang ritiene che la costruzione di una nuova fabbrica da 4,2 miliardi di dollari nello Stato di New York sia un impegno importante per Globalfoundries, ma questa strategia ricorda quella della Germania nella Battaglia di Stalingrado durante la Seconda Guerra Mondiale. Ai generali tedeschi era stato ordinato di mantenere le loro posizioni anche dopo essere stati circondati dalle truppe russe. Come Stalin, anche Chang non ha dubbi sul risultato finale.

Con questa citazione storica, Chang si riferisce alla gestione dei costi di una fabbrica che potrebbe partare anche alla bancarotta se il numero di chipmaker (e di ordini) non è abbastanza elevato. Le perdite di denaro (le vittime della guerra) potrebbero essere ingenti, in mancanza di partner commerciali.

TMSC realizza chip per conto di nVidia, Qualcomm, Texas Instrument e, ultimamente, anche di Intel. Globalfoundries, invece, solo per AMD e, a partire dal prossimo anno, anche per STMicroelectronics. Nonostante ciò, Globalfoundries dichiara di essere sempre alla ricerca di nuovi partner per diventare una vera alternativa a TSMC.

La rivalità tra Intel e AMD si trasformerà in scontro tra TSMC e Globalfoundries?

Ti potrebbe interessare
LG e VMware per la virtualizzazione su Android
Android

LG e VMware per la virtualizzazione su Android

Le tecnologie di virtualizzazione, solitamente impiegate in ambito personal computer per far coesistere due o più sistemi operativi all’interno della stessa macchina, potrebbero presto trovare un nuovo ambito di applicazione nel settore smartphone. È l’obiettivo che LG e VMware proveranno a conseguire nel prossimo periodo, grazie a una partnership stretta dalle due aziende.

Galaxy Tab: il tablet Android di Samsung
Samsung

Galaxy Tab: il tablet Android di Samsung

Quando Apple presentò il suo iPad, molti esperti del settore si domandarono se il tablet avrebbe avuto successo. Fortunatamente per l’azienda di Cupertino, le vendite gli hanno dato ragione. Allora, ancora una volta, le idee di Steve Jobs hanno fatto da apripista agli altri produttori, che in questi giorni si apprestano a lanciare i loro

Il primo Windows Phone 7
Software e App

Il primo Windows Phone 7

The Engadget Show è l’occasione per portare sotto gli occhi delle telecamere il primo Windows Phone 7. Il telefono è marchiato LG, ha tastierino QWERTY a scomparsa, schermo touchscreen e videocamera 5 megapixel. Sul mercato probabilmente entro Settembre

Apple, lavori in corso sulle mappe
Smartphone Software e App

Apple, lavori in corso sulle mappe

Un annuncio comparso sul sito Apple rende evidente quanto il gruppo intenda investire sulle mappe, vedendo nella geolocalizzazione una killer app del futuro mobile. Mentre Nokia e Google già ci lavorano, Apple sta costruendo il proprio team di sviluppo

Visa abbandona Allofmp3.com
Intrattenimento Web e Social

Visa abbandona Allofmp3.com

I possessori di carta di credito Visa non potranno più adoperare la propria carta per effettuare pagamenti sul noto AllofMP3.com, sito russo più volte additato per le proprie dubbie pratiche in ambito musicale. Il sito distribuisce infatti musica priva di Digital Right Management andando peraltro contro (ad opinione delle major musicali statunitensi) la legge internazionale.