QR code per la pagina originale

Due diversi stili di gioco in James Cameron’s Avatar

Rivelati nuovi dettagli sul gameplay e la grafica del titolo Ubisoft

,

Continuano ad arrivare nuove informazioni sull’imminente James Cameron’s Avatar, il nuovo gioco Ubisoft basato sull’omonimo film di fantascienza ambientato sul pianeta Pandora.

Rivelato in parte l’aspetto dei Na’vi, creature aliene snelle e dalla pelle di un bel blu brillante: tecnologicamente arretrati, essi dovrebbero essere i “nemici” da affrontare nel caso si scegliesse di vivere la campagna dal punto di vista dei colonizzatori terrestri.

In realtà, come è stato già largamente annunciato in passato, il gioco consentirà di schierarsi con le due differenti fazioni, vivendo la trama sotto due punti di vista assolutamente opposti.

Questo ha permesso ai programmatori di differenziare enormemente anche gli stili di combattimento e le skill dei vari personaggi: per fare un esempio, i Na’Vi non avranno alcuna difficoltà nel respirare l’aria del loro pianeta natio, mentre gli invasori umani, a quanto pare, necessiteranno di ossigeno.

Diversi anche gli approcci al combattimento, visto che gli autoctoni favoriranno un sistema di lotta in corpo a corpo, mentre nelle fasi di gioco nei panni di un umano, si dovrà prendere confidenza con tutte le complesse armi e attrezzature tecnologiche a disposizione.

In altre parole, sembra che il sistema di gioco passerà da un action game a un tipico sparatutto in prima persona, a seconda del ruolo che si interpreterà via via.

Il mondo di gioco, a sua volta, sarà del tutto aperto ed esplorabile in maniera assolutamente libera. Secondo alcuni, le innumerevoli foreste potrebbero risultare perfino fonte di frustrazione, nel corso delle esplorazioni, ma la presenza di veicoli di vario genere dovrebbe fornire capacità di movimento abbastanza elevate da risolvere in parte il problema.