MS200 è il nuovo PC All-in-One di HP

Crescono le proposte del mercato per quanto riguarda i PC All-in-One. Anche HP amplia la propria gamma di soluzioni introducendo il nuovo MS200 equipaggiato con il nuovo sistema operativo Windows 7 di Microsoft.L’MS200 si basa sul processore AMD Athlon X2 3250e Dual Core con frequenza di funzionamento di 1,5 GHz affiancato da una quantità di

Crescono le proposte del mercato per quanto riguarda i PC All-in-One. Anche HP amplia la propria gamma di soluzioni introducendo il nuovo MS200 equipaggiato con il nuovo sistema operativo Windows 7 di Microsoft.

L’MS200 si basa sul processore AMD Athlon X2 3250e Dual Core con frequenza di funzionamento di 1,5 GHz affiancato da una quantità di memoria di 2 GB. Lo storage è affidato ad un hard disk da 320 GB a 7.200 rpm che assicura una buona capacità di immagazzinamento dati. Il comparto grafico, invece, vede protagonista un display widescreen 16:9 con diagonale da 18,5 pollici che integra microfono e webcam. L’utente ha la facoltà di scegliere una scheda grafica nVidia 10M con 512 MB di memoria dedicata, solo opzionale. La base è invece costituita da una Ati Radeon HD 3200 con 256 MB di memoria.

Questo All-in-One dispone di connettività WiFi, il che gli consente di interagire con periferiche compatibili, sei porte USB ad alta velocità, scheda di rete Ethernet, masterizzatore DVD e un card reader compatibile con i formati di schede più diffusi.

Di dimensioni e peso contenuti (203,2×457,2×381 mm per un peso inferiore ai 7 kg ), l’MS200 è caratterizzato da un design elegante di colore nero, che ben si accosta a diverse tipologie di arredamento.

L’MS200 sarà disponibile dal 22 ottobre ad un prezzo che partirà da 599 dollari (circa 410 euro) inclusivi di tastiera USB e mouse ottico.

Ti potrebbe interessare
1998-2008: a decade of Apple Design
Imaging

1998-2008: a decade of Apple Design

Un bel filmato che mostra 10 anni di design dei prodotti Apple con un mix dei suoi spot e video dimostrativi. Non ci sono proprio tutti i modelli dal 98 in avanti ma è comunque interessante perchè mostra quanto sia cambiato il design di Apple negli anni rimanendo comunque sempre ben riconoscibile.