TV 3D: il 2013 sarà l’anno della svolta

Secondo una recente analisi, in soli quattro anni ci saranno circa 46 milioni di TV 3D nelle case degli utenti. Si tratta senza alcun dubbio di un numero molto significativo, in grado di spingere il nuovo formato verso il mainstream.La ricerca in questione, svolta dall’agenzia GigaOM Pro, ha preso in considerazione il trend del mercato

Secondo una recente analisi, in soli quattro anni ci saranno circa 46 milioni di TV 3D nelle case degli utenti. Si tratta senza alcun dubbio di un numero molto significativo, in grado di spingere il nuovo formato verso il mainstream.

La ricerca in questione, svolta dall’agenzia GigaOM Pro, ha preso in considerazione il trend del mercato americano, precursore di ciò che accadrà in tutto il mondo. Il documento ritiene che in pochi anni, considerata la forte diffusione di apparati 3D nelle case, si arriverà finalmente a definire un tanto desiderato standard.

In questo momento, una spinta alla rivoluzione del 3D arriva dalle sale cinematografiche, che in breve tempo porteranno le persone a voler fruire della nuova tecnologia anche fra le mura domestiche. A questo si aggiunge il lavoro dei grandi produttori di pannelli TV HD, che iniziano a considerare il 3D come caratteristica da implementare nella propria offerta.

Presto i film e gli spettacoli saranno disponibili nel nuovo formato su dischi Blu-Ray, canali a pagamento e persino attraverso streaming online. Tutto ciò aiuterà l’adozione dei nuovi dispositivi da parte dei consumatori, inducendo un inevitabile e gradito calo dei prezzi.

Inoltre colossi del calibro di Sony e Panasonic stanno investendo tantissimo nello sviluppo di questa tipologia di prodotti, in modo da farla diventare parte integrante nelle “case digitali” del futuro.

Ti potrebbe interessare
Yahoo! Italia inaugura 4 nuovi canali video con programmi originali
Prezzi e tariffe

Yahoo! Italia inaugura 4 nuovi canali video con programmi originali

Nonostante il periodo turbolento e le incertezze sul suo futuro, Yahoo! ha presentato in Italia un nuovo servizio di intrattenimento multimediale. Da oggi 3 ottobre l’offerta video di Yahoo! Italia si arricchisce infatti di 4 nuovi canali video con contenuti originali. Avremo “Wall street for Dummies” su Yahoo Finanza, “Behind the Movies” per la sezione

Vodafone, la nuova promozione “Ricaricami One SMS”
Prezzi e tariffe

Vodafone, la nuova promozione “Ricaricami One SMS”

Per questo periodo estivo, Vodafone ha lanciato una nuova interessante promozione dedicata a chi utilizza molto gli SMS. “Ricaricami One SMS” sarà attivabile sino a fine agosto e prevede la possibilità di ottenere una ricarica di 3 centesimi di euro per ogni SMS ricevuto dai numeri degli altri gestori sino a un massimo di 30€

It’s Only Rock and Roll: online il Podcast dell’evento
Apple

It’s Only Rock and Roll: online il Podcast dell’evento

Chi volesse godere della presentazione dei nuovi iPod nano, rattristarsi per l’assenza della fotocamera nell’iPod touch, o volesse bearsi della vista di uno Steve Jobs in buona salute non ha che da seguire il video dell’evento, scegliendo tra una varietà di formati.Seguendo questo collegamento, verrà aperto iTunes e si verrà reindirizzati automaticamente alla pagina del

Sanyo WXU700, il primo proiettore wireless
Imaging

Sanyo WXU700, il primo proiettore wireless

Sanyo ha annunciato il nuovo PLC- WXU700, primo proiettore widescreen portatile con supporto alle reti WiFi 802.11n che permette, tramite l’utilizzo del Vista Network Projector Wizard disponibile su Windows Vista, lo streaming di video senza fili.L’apparecchio utilizza la tecnologia 3LCD ed è dotato di risoluzione WXGA (1280×800 pixel), contrasto di 500:1, lampada da 275 Watt

Le mille facce di Wikipedia
Google

Le mille facce di Wikipedia

Wikipedia, per sua stessa definizione, è un’enciclopedia online, multilingue, a contenuto libero, redatta in modo collaborativo da volontari e sostenuta dalla Wikimedia Foundation, un’organizzazione senza fine di lucro.Le pagine di Wikipedia non hanno una versione mobile nativa, rendendo quindi la consultazione dei suoi infiniti contenuti difficoltosa da palmari e smartphone. Per fortuna che esistono davvero