Nuovi chipset Intel per CPU a 32 nanometri e prime motherboard

Con la presentazione dei processori a 32 nanometri Clarkdale e Arrandale per desktop e notebook, Intel ha introdotto sette nuovi chipset che vanno ad aggiungersi ai due già disponibili (P55 e PM55).Tralasciando i tre chipset rivolti al mercato business (Q57, QM57 e QS57), che si differenziano principalmente per la presenza della tecnologia Intel Active Management

Con la presentazione dei processori a 32 nanometri Clarkdale e Arrandale per desktop e notebook, Intel ha introdotto sette nuovi chipset che vanno ad aggiungersi ai due già disponibili (P55 e PM55).

Tralasciando i tre chipset rivolti al mercato business (Q57, QM57 e QS57), che si differenziano principalmente per la presenza della tecnologia Intel Active Management 6.0, vediamo in dettaglio i chipset H55 e H57 (e le controparti mobile HM55 e HM57).

Come già visto per il chipset P55, anche i chipset H5x sono costituiti dal solo PCH (Platform Controller Hub), equivalente al “vecchio” southbridge, mentre lo spostamento nella CPU del controller di memoria e del controller PCI Express ha permesso di eliminare il northbridge.

Quello che distingue i nuovi chipset dal precedente P55 è conseguenza dell’integrazione del core Intel HD Graphics. Oltre al collegamento DMI, è presente infatti l’interfaccia FDI (Flexible Display Interface) che trasporta il segnale video verso l’uscita DisplayPort collegata al PCH.

Inoltre, per garantire la protezione dei flussi audio e video, il core grafico integrato supporta il PAVP (Protect Audio Video Path). È possibile realizzare configurazioni CrossFireX o SLI solo installando CPU Clarkdale su una motherboard P55; infatti, con l’abbinamento chipset H5x/Clarkdale è disponibile solo un collegamento PCIe x16 per la scheda video.

Infine, il chipset H57 dispone di un numero maggiore di porte USB 2.0 e linee PCIe 2.0 rispetto al chipset H55, oltre che la possibilità di realizzare configurazioni RAID 0, 1, 5 e 10, grazie alla tecnologia Intel Rapid Storage 9.5. Le restanti caratteristiche sono rilevabili dalle immagini allegate.

Tra i primi produttori a rendere disponibili le nuove schede madre basate sul chipset Intel H55 Express, segnaliamo ASRock, Asus e ECS. I modelli sono tutti con fattore di forma mATX, ovvero lo standard di riferimento per la fascia entry-level.

Ti potrebbe interessare
Microsoft prende in giro Google sulle immagini di sfondo copiate da Bing
Microsoft

Microsoft prende in giro Google sulle immagini di sfondo copiate da Bing

Quando Google ha annunciato la modifica di aspetto nella sua home, rendendola molto più simile a quella Bing (che mostra delle fotografie a rotazione), quelli di Microsoft hanno sicuramente sorriso.E approfittando di Twitter per lanciare un chiaro messaggio sarcastico a Google. Sull’account ufficiale, infatti, è comparso il seguente messaggio:We have lost a background image, if

Assinform, anche l’ICT paga dazio
Business

Assinform, anche l’ICT paga dazio

Il nuovo rapporto Assinform relativo al primo semestre del 2009 non fa che fotografare in numeri le sensazioni che già si nutrivano: anche l’ICT sta pagando seriamente dazio alla crisi economica, vedendo in caduta ogni singolo ambito del comparto

La crisi si abbatte anche su Samsung e AMD
amd Samsung

La crisi si abbatte anche su Samsung e AMD

La situazione economica negativa sta risucchiando, come in un vortice, un po’ tutti; dopo gli annunci di ridimensionamento del personale da parte di Microsoft, Google e Motorola, è aria di crisi anche per Samnsung e AMD.Samsung, stando alle notizie, per fronteggiare la recessione provvederà a ristrutturare l’azienda riducendo il numero delle sue divisioni. Si passerà

HTC Touch HD la perfezione in palmo di mano
Google

HTC Touch HD la perfezione in palmo di mano

Nemmeno il tempo di ordinare il modello appena uscito che su Internet si affacciano già le indiscrezioni e le caratteristiche del modello successivo.In casa HTC il ciclo produttivo non si ferma mai, le caratteristiche e le immagini del nuovo modello HTC Touch HD sono già visibili in rete, non si parla solo di rumor ma

Microsoft lancia Live Mesh
Software e App

Microsoft lancia Live Mesh

Microsoft ha da poco lanciato la “Tech Preview” del suo nuovo servizio Live Mesh per la condivisione di file e risorse tra Pc, Mac e dispositivi mobili. Una funzione di desktop remoto consentirà la gestione a distanza dei PC presenti nel network