nVidia Fermi a marzo: un video mostra la configurazione Triple SLI

Secondo alcune indiscrezioni circolanti in Rete, le prime soluzioni basate su architettura Fermi di nVidia saranno presentate ufficialmente durante il corso del mese di marzo 2010, presumibilmente in occasione del Cebit 2010. Queste informazioni sono in linea con quanto dichiarato dal CEO di nVidia qualche tempo fa.Durante il Consumer Electronics Show 2010 di Las Vegas,

Secondo alcune indiscrezioni circolanti in Rete, le prime soluzioni basate su architettura Fermi di nVidia saranno presentate ufficialmente durante il corso del mese di marzo 2010, presumibilmente in occasione del Cebit 2010. Queste informazioni sono in linea con quanto dichiarato dal CEO di nVidia qualche tempo fa.

Durante il Consumer Electronics Show 2010 di Las Vegas, è stata mostrata la GPU nVidia GF100, questo il nome ufficiale di un esponente dell’architettura Fermi, di cui non sono stati svelati i dettagli tecnici definitivi. Si ricorda, comunque, che l’architettura Fermi di nVidia, compatibile con le librerie grafiche DirectX 11, sfrutta efficacemente tre miliardi di transistor e 512 core CUDA suddivisi in 16 cluster da 32 Core ciascuno, e una interfaccia per le memorie GDDR5 da 384 bit.

Per saggiare le capacità del nuovo chip, soprattutto durante il rendering DirectX 11 abbinato alla tecnologia PhysX, è apparso in rete un video che ritrae un sistema di 3 GPU nVidia GF100 (raffreddate a liquido) in configurazione triple-SLI, il tutto montato su una scheda madre EVGA X58 equipaggiata con un processore Intel Core i7. Benché alla fine del filmato il sistema smetta di funzionare, presumibilmente a causa di problemi legati alla temperatura, la prova sulla Tech Demo Rocket Sled si dimostra sicuramente interessante e con un dettaglio di alto profilo.

Comunque sia, mancano soltanto pochi mesi e si potrà disporre di soluzioni definitive, sempre che la roadmap nVidia non sperimenti altri rallentamenti che, allo stato attuale, sarebbero davvero fuori luogo, anche considerando la scalata AMD, pronta a contrastare il suo diretto concorrente.

Ti potrebbe interessare
Accordo tra BSkyB e Gruppo Universal
universal

Accordo tra BSkyB e Gruppo Universal

Un nuovo concorrente si appresta a scardinare lo strapotere di Apple con il suo iTunes. Si tratta della più grande azienda inglese di pay-tv, BSkyB, che ha stretto una collaborazione con il Gruppo Universal.Stando alla fonte, l’iniziativa consiste nel lanciare un servizio di musica online per abbonamento e permettere il download di brani senza limiti

Il coniglio che non mantiene le promesse
Web e Social

Il coniglio che non mantiene le promesse

C’era una volta un coniglio che si chiamava Nabaztag. Prometteva di fare tante cose, ma secondo Altroconsumo era in grado di farne molte meno. Così, un giorno, l’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato iniziò le sue indagini in merito