Freestyle Audio Marinemart: la musica anche sott’acqua

Grazie all’invenzione dei lettori portatili ormai la musica può accompagnarci in ogni momento della nostra giornata. Se, per lavoro o per piacere, passiamo il nostro tempo in maniera avventurosa, allora Freestyle Audio fa proprio per noi.Il lettore MP3 della casa Marinemart, specializzata in accessori da barca, è capace di resistere ad immersioni fino a 30

Grazie all’invenzione dei lettori portatili ormai la musica può accompagnarci in ogni momento della nostra giornata. Se, per lavoro o per piacere, passiamo il nostro tempo in maniera avventurosa, allora Freestyle Audio fa proprio per noi.

Il lettore MP3 della casa Marinemart, specializzata in accessori da barca, è capace di resistere ad immersioni fino a 30 metri e è realizzato per assorbire senza danni urti notevoli, grazie alla sua “corazza” in plastica dura. D’altro canto, non possiamo dire che il design del dispositivo, funzionale sì all’utilizzo, sia stato curato nei minimi dettagli: Freestyle Audio, infatti, assomiglia ad un cronometro da allenamento e le sue dimensioni, 5x15x20cm, sono abbastanza notevoli.

Il lettore MP3 è dotato di uno schermo OLED a colori su cui vengono visualizzati i file audio contenuti nei 2 GB di memoria interna; i formati supportati sono MP3 e WMA. Interessante la presenza della radio FM con funzionalità di salvataggio dei canali preferiti, anche se viene da chiedersi se la sintonizzazione funzioni bene anche sott’acqua.

Freestyle Audio è dotato di una batteria ricaricabile interna, che permette fino a 15 ore di utilizzo; in dotazione troviamo anche le cuffie “in-ear” subacque, ma, come ovvio, è possibile collegare al lettore qualsiasi tipo di auricolare.

Il prodotto, raccomandato per chi davvero sottopone il proprio lettore a stress notevoli, è in vendita su Amazon al prezzo di 90 dollari.

Ti potrebbe interessare
Versioni precedenti dei file: come recuperare documenti modificati.
Microsoft

Versioni precedenti dei file: come recuperare documenti modificati.

Sarà di certo capitato a tutti di modificare un documento, aggiungere contenuto o addirittura eliminare tutto ciò che c’era scritto per poi accorgersi solo dopo aver salvato che il contenuto precedente era di importanza assoluta o che ciò che abbiamo scritto dopo è totalmente sbagliato…Purtroppo in questi casi, l’unica possibilità offerta era utilizzare il comando