Interessanti novità nei nuovi driver ATI Catalyst 10.2

Come ogni mese, ATI ha pubblicato i nuovi driver Catalyst 10.2 per le schede video Radeon HD, compatibili con i sistemi operativi Windows 7/Vista/XP a 32 e 64 bit.Oltre ai consueti miglioramenti di prestazioni e alla risoluzione di bug, questa release contiene interessanti novità specialmente per i possessori della serie Radeon HD 5000.La più importante

Come ogni mese, ATI ha pubblicato i nuovi driver Catalyst 10.2 per le schede video Radeon HD, compatibili con i sistemi operativi Windows 7/Vista/XP a 32 e 64 bit.

Oltre ai consueti miglioramenti di prestazioni e alla risoluzione di bug, questa release contiene interessanti novità specialmente per i possessori della serie Radeon HD 5000.

La più importante riguarda la tecnologia ATI CrossFireX. Fino ad oggi, il supporto per le applicazioni o i giochi in grado di sfruttare il CrossFireX veniva integrato nei driver attraverso la presenza di profili. L’aggiornamento dei profili veniva effettuato mensilmente insieme ai driver. Da oggi, invece, i profili sono rilasciati a parte in un file eseguibile separato, consentendo agli utenti di avere sempre l’ultima versione disponibile, indipendente dai driver.

Con la versione 10.2 dei driver Catalyst, AMD ha iniziato anche un processo di riprogettazione relativo al codice multi GPU. In futuro, infatti, sarà possibile abbinare schede video appartenenti a due generazioni differenti e, grazie alla tecnologia Hybrid CrossFire, sarà possibile lo switch automatico tra la GPU discreta e quella integrata nella prossima APU Llano, prima implementazione del progetto Fusion.

La seconda novità riguarda il supporto della tecnologia di risparmio energetico PowerPlay per le configurazione CrossFireX. È stato introdotto uno stato ultra low power che riduce automaticamente le frequenze di core e memoria della GPU secondaria durante lo stato di idle, portando i consumi a soli 12 W. Questa funzionalità viene attivata con Windows Vista e 7 per le GPU della serie Radeon HD 5700/5800/5970.

La terza novità è l’introduzione del supporto multimonitor Eyefinity anche per le schede video appartenenti alla serie Radeon HD 5600/5700/5800/5970 in configurazione CrossFireX. Infine, ora è possibile inviare l’audio digitale attraverso la connessione DisplayPort, utilizzando un solo cavo, come avviene per l’HDMI.

Sono in arrivo altre novità importanti con i driver Catalyst 10.3 che saranno pubblicati nel corso del mese di marzo. In particolare, ATI introdurrà il supporto ufficiale a tutte le GPU Mobility Radeon HD, i cui driver sono ora aggiornati dai singoli produttori di notebook.

Ti potrebbe interessare
Presto una TV di Microsoft?
Microsoft

Presto una TV di Microsoft?

Dopo Netflix, Apple e Google, anche Microsoft potrebbe presentare un servizio di streaming TV ed entrare così nel nuovo settore che sta muovendo le acque della rete.Secondo alcune indiscrezioni, Microsoft sarebbe in trattative con vari operatori televisivi per portare i contenuti sui dispositivi che già sviluppa e produce, ovvero Xbox 360 e Windows Phone.

Google attende con impazienza utili da YouTube
youtube

Google attende con impazienza utili da YouTube

Passeranno almeno due anni prima che YouTube contribuisca significativamente ai guadagni di Google, nonostante una serie di iniziative pubblicitarie intraprese in questo mese dal colosso di Mountain View per sfruttare la posizione del sito, leader nel settore dei video online.Negli ultimi otto giorni, YouTube ha lanciato quattro nuovi formati pubblicitari, ha firmato il primo accordo

Tim: rimodulazione per l’Autoricarica
Google

Tim: rimodulazione per l’Autoricarica

A quasi un anno di distanza dall’entrata in vigore del Decreto Bersani, anche la TIM sembra seguire la strada di Wind e H3G che in un recente passato hanno modificato alcuni loro piani tariffari con la classica rimodulazione.Il gestore telefonico fa sapere che a partire dal 14 aprile 2008 subiranno delle modifiche le modalità di