La piattaforma Intel Atom pronta per NAS e server

I processori Intel Atom non saranno più legati esclusivamente a un impiego nei dispositivi netbook. Secondo l’azienda, intervenuta in occasione del CeBIT di Hannover, le nuove CPU risultano adatte per essere equipaggiate all’interno di NAS, piccoli server e altri sistemi per lo storage destinati all’ambito domestico e alle piccole realtà professionali.Partner come LaCie, LG, QNAP,

I processori Intel Atom non saranno più legati esclusivamente a un impiego nei dispositivi netbook. Secondo l’azienda, intervenuta in occasione del CeBIT di Hannover, le nuove CPU risultano adatte per essere equipaggiate all’interno di NAS, piccoli server e altri sistemi per lo storage destinati all’ambito domestico e alle piccole realtà professionali.

Partner come LaCie, LG, QNAP, Synology e Techus possono infatti basare le loro soluzioni sulla nuova piattaforma, ed un esempio è il NAS X39 II Pro di QNAP.

I nuovi Intel Atom D410 e D510, rispettivamente single e dual core, promettono infatti miglioramenti in merito al consumo di energia, e performance più elevate, così da adattarsi al meglio alla gestione del flusso dati in ingresso e in uscita, laddove ci sia bisogno di condividere grandi quantità di documenti, immagini, video o altri contenuti multimediali.

In questo modo la piattaforma potrà gestire le operazioni richieste da un massimo di 20 utenti connessi in contemporanea, con un flusso dati capace di raggiungere la velocità di 30 Mbps in una rete locale, con supporto a sei linee PCI Express, eSATA, Ethernet e dodici porte USB 2.0.

Ti potrebbe interessare
In Europa la banda è sempre più larga, ma non in Italia
Prezzi e tariffe

In Europa la banda è sempre più larga, ma non in Italia

La Commissione Europea fa il punto della situazione sulla banda larga nel territorio comunitario specificando come 25,6 cittadini europei su 100 posseggano un collegamento a banda larga. Un dato in crescendo rispetto ai 23,9 del 2009. Molto bene anche la banda larga mobile, che cresce rispetto all’anno scorso del 45%, e ad oggi 6 cittadini

FireWire vuole accelerare
Apple

FireWire vuole accelerare

Oggi la connessione FireWire è disponibile in due versioni: la prima a 400Mbps (un vero e proprio standard per le telecamere DV) e la seconda a 800Mbps. Ovviamente, come in ogni tecnologia che si rispetti, è già allo studio un’evoluzione che permetterà di ottenere prestazioni nettamente superiori.Il nuovo standard FireWire, denominato IEEE 1344, userà gli