Intel P67 e H67 per socket LGA 1155: ecco le prime indiscrezioni

Arriveranno nel 2011, probabilmente a gennaio, i primi chipset Intel della Serie 6, nonostante manchi ancora quasi un anno o poco meno, cominciano ad arrivare i primi dettagli, ovviamente basati su indiscrezioni, circa questi nuovi prodotti.I nuovi prodotti dovrebbero essere identificati come P67 e H67 e andranno a sostituire gli attuali P55 e H57 e

Arriveranno nel 2011, probabilmente a gennaio, i primi chipset Intel della Serie 6, nonostante manchi ancora quasi un anno o poco meno, cominciano ad arrivare i primi dettagli, ovviamente basati su indiscrezioni, circa questi nuovi prodotti.

I nuovi prodotti dovrebbero essere identificati come P67 e H67 e andranno a sostituire gli attuali P55 e H57 e saranno compatibili con il socket LGA1155 al posto del socket LGA1156 utilizzato per i prodotti delle famiglie Lynnfield e Clarkdale.

Il processo produttivo dei nuovi chipset sarà a 32 nanometri e l’architettura su cui si baseranno sarà Sandy Bridge, le differenze sostanziali per cui si distingueranno sono da ricondurre al supporto grafico, per cui è previsto un solo slot PCIe x16 per l’H67, mentre il P67 supporterà sia le configurazioni singole x16 che quelle 2×8.

Sarà garantito il supporto fino a due porte SATA 6 GB/s e si potranno installare fino a 14 porte USB 2.0, mentre verrà praticamente dimenticato lo standard PCI, che i due chipset non supporteranno. Infine, a quanto si apprende, l’H67 sarà compatibile con HD Graphics, un codec audio integrato e la Gigabit Ethernet.

Altri dettagli arriveranno sicuramente nei prossimi mesi, quando giungeranno quasi sicuramente ulteriori dettagli sul Web circa le potenzialità e le novità che Intel introdurrà nel medio-lungo termine ai suoi prodotti di fascia medio-alta.

Ti potrebbe interessare
Lunga vita a Gasparri
Web e Social

Lunga vita a Gasparri

Il caso del senatore Gasparri e il suo spregiudicato atteggiamento su Twitter aiuta a comprendere un principio del Web: nessuno ha il diritto di esproprio.

TimShell.it: così il governo combatte l’anoressia
Web e Social

TimShell.it: così il governo combatte l’anoressia

In più occasioni il Web è stato accusato di essere una delle fonti di informazioni più semplicemente accessibili attraverso le quali si riescono a scoprire i trucchi per “dimagrire” oltre il dovuto.Per combattere l’anoressia, una vera e propria malattia sociale che riguarda milioni di giovani italiane, il governo ha realizzato il portale Timshell.it, appositamente pensato