ASUS è la prima ad adottare l’Energy Efficient Ethernet

ASUS ha annunciato l’introduzione dello standard IEEE 802.3az Energy Efficient Ethernet (EEE), all’interno dei nuovi modelli di schede madri.Il più grande produttore di schede madri al mondo ha deciso, quindi, di adottare nei suoi prodotti il nuovo standard IEEE per il risparmio di energia nel protocollo Ethernet, grazie al quale si potrà ottenere un risparmio

ASUS ha annunciato l’introduzione dello standard IEEE 802.3az Energy Efficient Ethernet (EEE), all’interno dei nuovi modelli di schede madri.

Il più grande produttore di schede madri al mondo ha deciso, quindi, di adottare nei suoi prodotti il nuovo standard IEEE per il risparmio di energia nel protocollo Ethernet, grazie al quale si potrà ottenere un risparmio dei consumi fino all’81.3%.

L’idea alla base dello standard IEEE (Institute of Electrical and Electronics Engineers) è quella di ridurre la potenza utilizzata per trasmettere i dati nei periodi di minima attività della rete Ethernet. Il nuovo standard sarà quindi in grado di valutare l’utilizzo del link e i livelli di attività, e in base a questo, sceglierà la potenza necessaria per realizzare una corretta comunicazione.

È facile intuire come questo permetterà di risparmiare una notevole quantità di energia, soprattutto in quei periodi in cui la rete si trova in idle e non necessita di elevate potenze.

Ad esempio, in una Gigabit Ethernet Lan, nei periodi di minor utilizzo della rete fino ad ora venivano consumati ben 476.8mW, mentre con lo standard IEEE 802.3az si arriverà a consumare solamente 89.1mW.

Tale soluzione ASUS la implementerà dapprima nei modelli M4A89, M4A88, M4A87TD, ma promette che estenderà questo nuovo standard a tutte le nuove schede madri che usciranno prossimamente sul mercato.

Continua quindi lo sforzo dei produttori nel cercare di implementare tutte le tecniche possibili per ottenere il maggior risparmio di energia, anche se la strada da percorrere per l’ottimizzazione dei consumi è ancora molto lunga.

Ti potrebbe interessare
Microsoft: in arrivo un nuovo controller per Xbox 360

Microsoft: in arrivo un nuovo controller per Xbox 360

Se ne parlava già da diverse settimane, adesso però è arrivata la conferma ufficiale da parte di Microsoft riguardo il lancio di un nuovo controller per l’Xbox 360.La novità più importante di questa nuova periferica starebbe essenzialmente nelle modifiche apportate alla croce direzionale, fino ad oggi un limite per la console di casa Microsoft. La

Il nuovo iPod Touch con fotocamera da 2 Megapixel?
Apple

Il nuovo iPod Touch con fotocamera da 2 Megapixel?

Continuano a trapelare informazioni sui prossimi device di Apple, dopo le notizie emerse circa il tanto chiacchierato iPhone 4G, tocca adesso al nuovo iPod Touch.Già da parecchio tempo si è vociferato sul Web della possibilità che Apple decidesse di introdurre una fotocamera in un nuovo modello di iPod Touch, e adesso arrivano ulteriori informazioni che

Kin, il telefono “social” Microsoft, ha troppi difetti?
Microsoft

Kin, il telefono “social” Microsoft, ha troppi difetti?

Nel mercato estero molto si è parlato di Kin, il nuovo social phone che Microsoft ha rivelato poche settimane fa. Su Kin si leggono pareri contrastanti, peccato però che noi in Italia dovremo aspettare ancora un po’ prima di vederlo all’opera.Nell’attesa non ci rimane che affidarci alle recensioni dei siti stranieri. Per esempio Ina Fried

La cicogna è andata in pensione
Web e Social

La cicogna è andata in pensione

Dove sono finite le storie della cicogna che nel suo bel fagottino portava, ai genitori in attesa, un bel bebè? Per i ragazzi “tecnologici” la cicogna al massimo è solo un volatile.Oggi si respira così tanto aria d’informatica, che ai novelli fanciulli più che essere nati, può venir in mente di essere stati scaricati.

L’ITC si pronuncia in favore di Nokia
Business

L’ITC si pronuncia in favore di Nokia

La US International Trade Commission ha sentenziato in via preliminare che Nokia non infrange i tre brevetti contestati da Qualcomm nel 2006. Grande soddisfazione in casa Nokia mentre Qualcomm intende richiedere una riesamina del verdetto