AMD pronta al lancio della serie Radeon HD 6000

AMD aveva dichiarato di voler presentare una seconda generazione di GPU DirectX 11 entro la fine dell’anno e questa promessa verrà mantenuta la prossima settimana con la serie Radeon HD 6000.Non si tratterà di una nuova architettura ma solo di un miglioramento di quella alla base delle attuali Radeon HD 5000 con maggiori prestazioni a

AMD aveva dichiarato di voler presentare una seconda generazione di GPU DirectX 11 entro la fine dell’anno e questa promessa verrà mantenuta la prossima settimana con la serie Radeon HD 6000.

Non si tratterà di una nuova architettura ma solo di un miglioramento di quella alla base delle attuali Radeon HD 5000 con maggiori prestazioni a parità di consumi.

Attualmente sono noti solo i nomi in codice delle tre GPU (Barts, Cayman e Antilles), che corrispondono alle schede Radeon HD 5700 (Juniper), HD 5800 (Cypress) e HD 5900 (Hemlock). Solo la prima continuerà ad essere venduta per contrastare la NVIDIA GTS 450.

I primi modelli ad arrivare sul mercato saranno le Radeon HD 6850 e HD 6870 basate rispettivamente sulle GPU Barts Pro e Barts XT. Entrambe hanno una dotazione di memoria GDDR5 pari a 1 GB con bus ampio 256 bit, ma sono differenti il numero degli stream processor (SP) e le frequenze di lavoro. La Radeon HD 6870 integra 960 SP con frequenze di 4200 MHz per la memoria e 900 MHz per la GPU, mentre la Radeon HD 6850 integra 800 SP con frequenze di 4000 MHz per la memoria e 775 MHz per la GPU.

Cresce anche il numero di uscite video che ora sono 5 in totale: 2 mini DisplayPort 2.1, una HDMI 1.4 e 2 DVI-I. Le nuove schede saranno in grado di pilotare fino a 6 monitor contemporaneamente in configurazione Eyefinity. Infine, la terza versione del chip UVD permetterà di decodificare anche il Blu-ray 3D.

Per quanto riguarda i prezzi previsti, le GPU Barts saranno posizionate nella fascia 180-259 euro, le GPU Cayman tra 260 e 399 euro, mentre la dual GPU Antilles avrà un prezzo superiore ai 400 euro.

Ti potrebbe interessare
Lunga vita a Gasparri
Web e Social

Lunga vita a Gasparri

Il caso del senatore Gasparri e il suo spregiudicato atteggiamento su Twitter aiuta a comprendere un principio del Web: nessuno ha il diritto di esproprio.

E-Commerce, per gli States la ribalta è vicina
ebay

E-Commerce, per gli States la ribalta è vicina

Nessuna crisi a lungo termine, è questo, in breve, quanto ci comunica uno studio di Forrester Research sull’andamento previsionale dell’e-commerce negli Stati Uniti.Se il 2009 non darà grandi soddisfazioni al commercio elettronico, infatti, il 2010 dovrebbe invece costituire il momento della riscossa per i negozianti “virtuali” d’America, con risultati che saranno non solo migliori di

Europeana: sponsor privati e cultura gratuita online
Web e Social

Europeana: sponsor privati e cultura gratuita online

In questi giorni aprono i battenti di Europeana), la biblioteca digitale voluta dalla Commissione Europea con il programma “eContentplus“: si parte con una disponibilità di circa 2 milioni di contenuti digitali di varia tipologia, dai libri ai quotidiani, dai film ai manoscritti, dagli archivi fotografici alle opere di pittura.Col passare del tempo, poggiando su una

Scopri i nuovi servizi 2.0
Web e Social

Scopri i nuovi servizi 2.0

Vi siete mai chiesti dove raccogliamo i servizi web “2.0”, le notizie riguardanti il cosiddetto “nuovo web”? Le risorse disponibili online sono veramente tante: Digg, per esempio, può essere un buon mezzo per venire a conoscenza dei siti web più interessanti. Digg funziona perché si basa sull’editoria sociale, sul giudizio di chi partecipa attivamente e