Kinect arriva su PC grazie a un driver open source

Per molti era solo questione di tempo, ma prima o poi era quasi scontato che Kinect, l’innovativo motion controller di Microsoft destinato alla console Xbox 360, arrivasse anche su PC, per scopi non necessariamente ludici.Il passaggio però non è avvenuto grazie a un cambio nei piani di Microsoft, ma grazie al lavoro di un hacker

Per molti era solo questione di tempo, ma prima o poi era quasi scontato che Kinect, l’innovativo motion controller di Microsoft destinato alla console Xbox 360, arrivasse anche su PC, per scopi non necessariamente ludici.

Il passaggio però non è avvenuto grazie a un cambio nei piani di Microsoft, ma grazie al lavoro di un hacker che è riuscito a preparare uno specifico driver open source in grado di far funzionare Kinect anche su un normale PC.

Solo una settimana addietro, Adafruit Industries aveva indetto un particolare concorso in cui si mettevano in palio 1.000 dollari, poi raddoppiati, per chi fosse riuscito per prima a realizzare un driver per Kinect, portando a eloquenti risultati che si possono apprezzare in uno dei due video diffusi:

Ti potrebbe interessare
Privacy in Rete: così uguale e così diversa
Google

Privacy in Rete: così uguale e così diversa

Il tema della privacy è uno di quelli sempre caldi negli ultimi tempi, soprattutto alla luce delle evoluzioni che il mondo della comunicazione ha avuto in questi anni con l’arrivo di Internet e di servizi come social network e affini, dove la parola condivisione è all’ordine del giorno e dove tutto, o quasi, diventa di

Linux costa di più. Parola di Microsoft
Software e App

Linux costa di più. Parola di Microsoft

La missione asiatica del rappresentante MS Chris Sharp è tutta votata a demonizzare l’idea per cui Linux e il mondo open source in generale permettano di avere prodotti migliori a costi minori. Una nuova ricerca finanziata Microsoft conferma il tutto.