Raffreddare il notebook con NotePal Infinite Evo di Cooler Master

Cooler Master, azienda leader nella produzione di case per computer desktop, alimentatori e sistemi di raffreddamento ha recentemente immesso sul mercato il Notepal Infinite Evo, un nuovo dissipatore per notebook in grado di migliorare sensibilmente lo smaltimento del calore e di ridurre le temperature raggiunte in esercizio dai portatili. Quello del raffreddamento, infatti, è un

Cooler Master, azienda leader nella produzione di case per computer desktop, alimentatori e sistemi di raffreddamento ha recentemente immesso sul mercato il Notepal Infinite Evo, un nuovo dissipatore per notebook in grado di migliorare sensibilmente lo smaltimento del calore e di ridurre le temperature raggiunte in esercizio dai portatili.

Quello del raffreddamento, infatti, è un problema comune a molti notebook, specialmente nei modelli più potenti. I processori ed i chip grafici quando vengono utilizzati a pieno carico in operazioni complesse e prolungate, come riproduzione di video, giochi e grafica avanzata dissipano molto calore. Il Notepal Infinite Evo permette di risolvere questi problemi consentendo una migliore rimozione dell’aria calda generata grazie all’utilizzo di due ventole aggiuntive da 80 mm a velocità regolabile.

La base realizzata da Cooler Master si presenta come un ripiano rialzato in alluminio dal design aerodinamico a forma di U in grado di ospitare laptop fino a 17 pollici. Il sistema di raffreddamento si alimenta tramite porta USB ed è dotato di un hub USB integrato a 3 porte.

Si tratta di una soluzione molto utile, anche in vista dell’estate, a tutti coloro che trascorrono molto tempo davanti al proprio notebook. Il prezzo di vendita del Notepal Inifite Evo è di 49,99 dollari e presto sarà disponibile anche sul mercato europeo. Maggiori informazioni sono disponibili sul sito dell’azienda.

Ti potrebbe interessare
Banda minima garantita per l’ADSL Flat di Vodafone
Prezzi e tariffe

Banda minima garantita per l’ADSL Flat di Vodafone

La maggior attenzione degli utenti circa l’effettiva velocità di connessione offerta dagli operatori (che troppo spesso si discosta da quella reale) si sta riflettendo positivamente nei contratti, che finalmente cominciano a prevedere una banda minima garantita per iscritto. Finora i più furbi si sono appellati a diciture del tipo “la velocità massima dipende dalla saturazione

Wolfram Alpha: scende in campo l’anti-Google
Web e Social

Wolfram Alpha: scende in campo l’anti-Google

Giunge finalmente al suo esordio pubblico Wolfram Alpha, motore di ricerca sviluppato dall’ingegnosa mente di Stephen Wolfram, già autore di Mathematica che, in modo forse un po’ provocatorio, è già stato etichettato come l’anti-Google. A valergli tale soprannome è la tecnologia che sta alla base del suo funzionamento. Al contrario di bigG, Wolfram Alpha rappresenta

Web directory e motore di ricerca: un idillio possibile
Web e Social

Web directory e motore di ricerca: un idillio possibile

Il dilemma uomo-macchina ha origine antiche. In ambito informatico lo possiamo far risalire alla nascita del primo computer e delle prime teorie sull’Intelligenza Artificiale. È da allora, infatti, che l’uomo ha voluto cimentarsi con la sua neonata creatura, inseguendo un sogno di onnipotenza e di sfida intelligente. Ha cercato ardentemente una conferma alle proprie idee