GPU PowerVR SGX545 nella piattaforma Intel Atom Cedar View

Interessanti novità per la futura piattaforma Atom Cedar View di Intel. In base alle ultime notizie, il produttore californiano avrebbe infatti esteso gli accordi di licenza con PowerVR per portare il core grafico SGX545 sui nuovi processori della famiglia Atom. Sembrerebbe dunque che Intel abbia preso coscienza di non essere in grado di competere con

Interessanti novità per la futura piattaforma Atom Cedar View di Intel. In base alle ultime notizie, il produttore californiano avrebbe infatti esteso gli accordi di licenza con PowerVR per portare il core grafico SGX545 sui nuovi processori della famiglia Atom. Sembrerebbe dunque che Intel abbia preso coscienza di non essere in grado di competere con le proprie soluzioni grafiche integrate, scegliendo quindi di rivolgersi ad aziende esterne.

Questo dovrebbe tradursi in un significativo boost prestazionale per quanto riguarda la grafica 3D dei prossimi dispositivi basati su piattaforma Atom, anche se dobbiamo sottolineare come il PowerVR SGX545 sia in effetti abbastanza simile alle Intel GMA 500 e GMA 600, entrambe basate sul core grafico PowerVR SGX535. Per quanto riguarda le funzionalità, ci sarà pieno supporto alle DirectX 10.1 e all’OpenGL 3.0, oltre che alla decodifica video nei formati MPEG-2, MPEG-4, VC1, WMV9 e H.264.

Le GPU saranno disponibili in due varianti, una con una frequenza di 640 MHz, destinata alle soluzioni desktop, ed una con una frequenza di 400 MHz per il settore mobile. Il core grafico supporterà display con risoluzione fino a 1.440×900 pixel e le uscite video VGA, HDMI 1.3a e DisplayPort 1.1.

L’originale chip PowerVR SGX545 è stato progettato per funzionare a soli 200 MHz, riuscendo a gestire 40 milioni di triangoli al secondo ed 1 Gigapixel al secondo, sfruttando un bus a 64 bit, per cui si possono immaginare valori almeno raddoppiati per il core grafico integrato nei processori Atom di nuova generazione.

Ti potrebbe interessare
Apple si rivolgerà a Qualcomm per iPhone 5?
Apple

Apple si rivolgerà a Qualcomm per iPhone 5?

Sembra che Apple sia intenzionata ad abbandonare i chipset Infineon, per affidare la baseband a Qualcomm per il prossimo iPhone 5: è questo il rumor che circola insistentemente in Rete. Nonostante i recenti apprezzamenti di Steve Jobs per l’acquisizione di Infineon da parte di Intel, il passaggio a Qualcomm sembra essere la via obbligata, se

FCC indaga sull’esclusione di Google Voice da App Store
Apple

FCC indaga sull’esclusione di Google Voice da App Store

È un bel guazzabuglio, quello in cui si sono trovati all’improvviso Apple, At&T e Google, e deriva direttamente dalla solita, scarsa trasparenza nella politica di approvazione su App Store e da quella sospetta accondiscendenza che caratterizza da sempre i rapporti tra Cupertino e il colosso delle telecomunicazioni USA. Secondo quanto si vocifera, su spinta di

Tre ed Ericsson portano l’HSPA a 5,8Mbit
Prezzi e tariffe

Tre ed Ericsson portano l’HSPA a 5,8Mbit

Ericsson e 3 Italia hanno stabilito un nuovo primato mondiale: la realizzazione del primo collegamento dati in mobilità con tecnologia HSPA “enhanced” su rete commerciale. La versione “enhanced” della tecnologia HSPA permette di raggiungere una velocità massima in uplink di 5.8 Mpbs e una riduzione significativa del tempo di latenza di rete, migliorando ulteriormente le