OCZ Agility 3 e Solid 3: SSD a prezzi contenuti

Anche se molto lentamente, si avvicina il giorno in cui i prezzi delle unità a stato solido saranno confrontabili con quelli dei dischi tradizionali. Nel frattempo, continuano gli annunci da parte dei produttori. OCZ ha presentano due nuove linee di SSD rivolte alla fascia media e bassa del mercato. Si tratta delle Agility 3 e

Anche se molto lentamente, si avvicina il giorno in cui i prezzi delle unità a stato solido saranno confrontabili con quelli dei dischi tradizionali. Nel frattempo, continuano gli annunci da parte dei produttori. OCZ ha presentano due nuove linee di SSD rivolte alla fascia media e bassa del mercato.

Si tratta delle Agility 3 e Solid 3, realizzate con memorie NAND flash da 25 nanometri, controller SandForce SF-2200 e interfaccia SATA 6 Gbps.

La serie Agility 3 è disponibile nei tagli da 60, 120 e 240 GB, per quali l’azienda garantisce una velocità massima di lettura di 525 MB/sec, mentre la velocità di scrittura è di 475 MB/sec per il modello più piccolo e 500 MB/sec per gli altri due. Per quanto riguarda le operazioni di I/O al secondo, OCZ dichiara un valore massimo di 50.000 IOPS.

Leggermente inferiori le prestazioni della serie Solid 3, disponibile con capacità di 60 e 120 GB. Le velocità di lettura e scrittura scendono, rispettivamente, a 500 MB/sec e 450 MB/sec, mentre durante la scrittura casuale di file da 4K si raggiungono le 20.000 IOPS. Tutti gli SSD supportano il comando TRIM compatibile con Windows 7 e Linux.

I prodotti sono già in vendita con i seguenti prezzi per la serie Agility 3: 135 euro (60 GB), 240 euro (120 GB) e 480 euro (240 GB). I modelli della serie Solid 3 invece sono disponibili a 130 euro (60 GB) e 230 euro (120 GB).

Ti potrebbe interessare
eBook, Edigita in Italia a quota 100 mila
Tablet

eBook, Edigita in Italia a quota 100 mila

Mentre si continua a dibattere in maniera piuttosto accesa sugli effetti che la legge Levi avrà sulla diffusione dei libri e sulla cultura in generale, giungono buone notizie per quanto riguarda il settore degli eBook, che anche in Italia sembrano incontrare il parere favorevole da parte del mercato. In particolare, a far segnare delle ottime

Promuovere video su YouTube
Imaging

Promuovere video su YouTube

Nell’immenso spazio virtuale di YouTube spesso non è facile per gli utenti far risaltare i propri video e fare in modo che vengano rintracciati dagli altri membri della community in forte espansione. È difficile soprattutto fare in modo che vengano trovati da chi potrebbe essere interessato ad essi e a utilizzarli per eventuali fini commerciali